The Last of Us Parte 2: il finale originale sarebbe stato più oscuro

Il finale originale di The Last of Us Parte 2 avrebbe portato Ellie su un percorso ancora più oscuro.

Leggi anche: Potrebbero esistere un DLC di The Last of Us Parte 2 e una Parte 3?

In un’intervista con Game Informer, il direttore creativo e regista del gioco, Neil Druckmann, assieme al capo della narrativa Halley Gross hanno discusso dei momenti finali dell’esclusiva PlayStation 4.

“Quando ho firmato molto è stato creato in maniera similare”, ha rivelato Gross. “Abbiamo creato molte iterazioni sull’aspetto dell’ultimo atto, ma il colpo di scena finale è stato che Ellie avrebbe ucciso Abby. Circa a metà della produzione, l’abbiamo cambiato e abbiamo lasciato ad Ellie l’ultimo secondo per illustrare che qualche piccola parte della vecchia Ellie, la Ellie con l’umanità, la Ellie che è influenzata da Joel, esisteva ancora all’interno di questo personaggio che è stato così oberato dalla sua ricerca di vendetta.”

Il cambiamento è avvenuto mentre la squadra che supervisionava la narrazione stava discutendo delle sorti di Lev e Yara, mentre originariamente avevano modifiche circa entrambi per eventuali morti o meno.

Dopo aver sostenuto che Lev avrebbe dovuto sopravvivere, Druckmann sentì che Ellie non avrebbe più dovuto uccidere Abby. Gross rimase scioccata dal suggerimento perché non sapeva nemmeno che cambiare il finale era nei piani.

“Inizialmente, lasciare che Abby vivere lo sentii come sbagliato tematicamente”, ha detto Druckmann. “Ma alla fine, è sembrato più onesto per il personaggio. Il tema [e] quello che stiamo cercando di dire è cambiato un po’ lungo lo sviluppo, ma la nostra priorità assoluta è sempre stata essere onesti con il personaggio? Ci sono cose che abbiamo cercato di inquadrare, ma sarebbero potute funzionare solo se fossimo stati coerenti con il personaggio.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: