The Last of Us – Parte 2: una sequenza inedita di gameplay dallo State of Play dedicato

Per chi ieri avesse fatto altri, o magari avesse giustamente seguito il lancio del nuovo razzo della Space X, purtroppo rimandato causa maltempo, ieri sera la Sony ha condiviso un nuovo State of Play dedicato a The Last of Us – Parte 2.

Leggi anche: Neil Druckman aveva in mente The Last of Us II sin dal 2013

In episodio della durata di quasi 25 minuti, Neil Druckmann, direttore di The Last of Us Part II, ha fornito un ampio (molto ampio!) sguardo al gameplay, alle minacce e al mondo del gioco prima della sua uscita il 19 giugno su PS4 e per concludere, ha introdotto una sequenza di gioco estesa mai vista prima.

Lungo il video sono stati rivelato alcuni dettagli, in particolare sui nemici che affronteremo. Anche se il film ci porterà da una parte all’altra degli Stati Uniti, dal Wyoming alle coste del Nord pacifico, il palcoscenico visto nel video è Seattle, dove affronteremo il Washington Liberation Front (WLF), gli infetti, ed i Serafini.

Potremmo esplorare ambientazioni affascinanti, e stando a ciò che è stato descritto, i luoghi saranno davvero enormi, ispirati a mappe open world anche se comunque in maniera simile a come visto nel primo gioco. Le ambientazioni le attraverseremo lungo stagioni differenti, dall’inverno di Jackson alla primavera del nord-ovest Pacifico. Sarà ancor più presente l’elemento stealth e il rischio sarà palpabile, e questo lo sentiremo in particolare nel fatto che la battaglia ci permetterà di fare delle scelte strategiche, circa il più possibile nell’ombra o darsela a gambe, gestire le armi nel modo che riteniamo più opportuno, come anche gli strumenti e l’inventario.

La parte succosa però è il gameplay, che comincia a circa 14:30 minuti di video, e ci ham mostrato Ellie intenta ad affrontare dei non ben definiti nemici, ma presumibilmente il WLF.

Potete vederlo qui sotto:

Leggi anche: una nuova featurette mostra particolarità interessanti del gameplay

The Last of Us è un videogioco horror action-adventure del 2013, sviluppato da Naughty Dog e pubblicato da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 3 e PlayStation 4.

È stato annunciato ufficialmente il 10 dicembre 2011 durante gli Spike Video Game Awards. Il gioco si è dimostrato il migliore durante l’Electronic Entertainment Expo 2012, aggiudicandosi 5 premi, tra cui il premio per la miglior presentazione, per il miglior gioco per console e per il miglior gioco originale.

Il gioco è uscito il 14 giugno 2013 e il 20 giugno in Giappone, sia in versione fisica che digitale (scaricabile dal PlayStation Store). È il primo titolo ad avere la caratteristica di poter essere giocato ancora prima del completamento del download stesso (dal 70% del completamento riuscito in poi), funzione oggi presente in tutti i videogiochi PlayStation 4.

Il 9 aprile 2014 viene annunciata sul PlayStation Blog una versione del gioco “rimasterizzata” per Ps4, intitolata The Last of Us Remastered. Questa presenta texture più definite, luci ed ombre migliorate, una risoluzione nativa di 1080p ed un framerate di 60 fps. Contiene inoltre un documentario sulle cinematiche di gioco e tutti i contenuti scaricabili inclusi nel gioco originale, con l’aggiunta di un nuovo capitolo giocabile solo al termine dell’avventura principale. Il capitolo è intitolato Left Behind. A differenza degli altri capitoli della storia, parte di questo è cronologicamente avvenuta prima degli eventi di The Last of Us. L’uscita per PlayStation 4 è avvenuta il 29 luglio 2014.

L’11 novembre 2014 viene pubblicato The Last of Us: Game of the Year Edition per PlayStation 3. Quest’edizione include le espansioni scaricabili direttamente nel disco di gioco, così come era avvenuto nella versione per PS4.

Il 3 dicembre 2016 è stato annunciato The Last of Us Part II, il sequel che vede come protagonista una Ellie ormai diciannovenne.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: