The Last Sharknado: It’s About Time, ecco i poster promozionali!

Dal primo Sharknado, che riscosse successo sul web per il suo contenuto estremamente di bassa qualità, ma maledettamente divertente in quanto trash, ad i vari capitoli arrivati conseguentemente, la saga è diventata una vera perla di culto del ed è entrata nell’olimpo dei B-movie, tanto che talvolta ha anche ospitato anche grandi cammeo.

Con Sharknado 5: Global Swarming dello scorso anno, tuttavia, la cosa ha preso a diventare ripetitiva, ed era diventato abbastanza chiaro che la saga aveva quasi fatto il suo tempo, anche se il “buzz” sui social era tutt’altro che spento.

Insomma, Sharknado è certamente una perla del trash contemporaneo che difficilmente verrà dimenticata, ma come tutto anche questa saga sta per arrivare alla sua conclusione. Una paio di mesi fa vi abbiamo mostrato un particolare stralcio di poster promozionale per un presunto Sharknado 6, successivamente, grazie ad un teaser trailer siamo venuti a conoscenza della sua esistenza e non solo, anche che sarà l’ultimo della saga.

Quindi, come parte del marketing promozionale, la The Asylum ha rilasciato alcuni character poster assieme al poster promozionale ufficiale, dove si respira a pieni polmoni epicità trash ai massimi livelli:

Tante volte lo voleste vedere, qui sotto trovate il teaser trailer di The Last Sharknado: It’s About Time. Il film verrà rilasciato domenica 19 agosto.

Nel cast oltre a Ian Ziering vedremo anche Tara Reid, Cassie Scerbo e Vivica A. Fox. Come da tradizione aspettativi una moltitudine di cammeo di ogni tipo. Anthony C. Ferrante, che ha diretto i primi cinque film, dirigerà quest’ultimo approccio alla saga.

“Tutto è perduto, o magari no? Fin sblocca il potere del viaggio nel tempo degli Sharknado per salvare il mondo e resuscitare la sua famiglia. Nella sua ricerca, Fin combatterà nazisti, dinosauri, cavalieri e farà persino un giro sull’arca di Noè. Questa volta la questione non è fermare gli Sharknado, ma quando.”

Sharknado è il nome di una serie di film che mischiano fantascienza, horror, ed il più folle approccio al disaster movie che si sia mai visto, con un massiccio contenuto trash. Realizzati dal network Syfy a partire dal 2013, da allora è stato ampliato fino a comparire anche in media come videogiochi e fumetti. Un film spin-off, Sharknado: Heart of Sharkness, è stato rilasciato nel 2015.

A favore del delirante stile che la saga ha, anche chi si si approccia prende delirare. Infatti il primo film ha ricevuto l’82% di critiche positive su Rotten Tomatoes, con una media dei voti del 6.1/10, ed il consenso che recita: “Con orgoglio, senza vergogna, e gloriosamente senza cervello, Sharknado ridefinisce una nuova generazione di So bad it’s so good”. Ha avuto un successo incredibile grazie alla rete, divenendo un film di culto nel suo genere. Il giovane regista Anthony Ferrante ha spiegato che “gli squali funzionano e anche i disastri funzionano. Mettili insieme e ne tirerai fuori qualcosa”.

Grazie alla sua notorietà, Sharknado fu distribuito il 2 agosto 2013 in duecento sale cinematografiche dalla compagnia britannica Regal Cinemas, dove venne proiettato per un solo giorno a mezzanotte e incassò in totale 200 mila dollari.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: