The Mandalorian 2: il finale del Capitolo 13 potrebbe aver anticipato l’arrivo di un famoso Jedi?

The Mandalorian questa settimana ha portato in scena il suo episodio più ricco di chicche per i fan dell’universo espanso di Star Wars.

Il personaggio tanto amato dai fan dei prodotti d’animazione di Star Wars, Ahsoka Tano, ha fatto il suo debutto live-action, con Rosario Dawson nel ruolo. L’episodio alludeva anche al ritorno del cattivo noto come il Gran ammiraglio Thrawn, ma soprattutto ha fatto riferimento indirettamente ad alcuni elementi della mitologia di Star Wars.

Leggi anche: il capitolo 13 svela il passato e il vero nome di Baby Yoda

Nel “Capitolo 13: The Jedi”, Din Djarin arriva su Corvus seguendo le istruzioni di Bo-Katan Kryze per trovare Ahsoka Tano, e questo ormai lo sappiamo, ma dopo essersi incontrati, il mandaloriano e la Jedi raggiungono un accordo, se Mando aiuterà Ahsoka a trattare con il magistrato locale, Ahsoka vedrà che Grogu, il bambino precedentemente noto come Baby Yoda, riceva un adeguato addestramento Jedi.

Din e Ahsoka riescono nella loro missione, ma Ahsoka è circospetta riguardo a come adempierà alla sua parte dell’accordo. Afferma di non poter addestrare Grogu. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che non si considera più una Jedi, ma più plausibilmente questa scelta è dovota dal pericoloso attaccamento di Grogu a Djarin. Potrebbe essere perché ha un’altra missione che non può abbandonare. Qualunque sia la ragione, non lascia Mando a bocca aperta. Gli consiglia di andare a Tython, il sito di un antico tempio Jedi. Se porterà Grogu in cima alla montagna, e li Grogu sceglierà di connettersi con la Forza, allora il Bambino potrebbe attirare un altro Jedi che potrebbe dargli l’addestramento di cui ha bisogno.

Ahsoka nota che non sono rimasti molti Jedi nella galassia. Pochi Jedi sopravvissero all’epurazione che seguì la caduta della Repubblica, ma fra quelli mostrati nei prodotti animati, ce n’è uno non solo che è sopravvissuto, ed è stato determinante nel rovesciare l’Impero Galattico: Luke Skywalker.

Sappiamo dalla trilogia sequel di Star Wars che Luke trascorre il suo tempo dopo la Guerra Civile Galattica cercando di ricostruire l’Ordine Jedi. Sappiamo anche che i suoi tentativi non vanno come sperava, ma The Mandalorian si svolge prima che Ben Solo entri nella scuola di Luke. Le cose sembrano luminose e promettenti per i Jedi. Non ci sono molte accademie Jedi dopo la caduta dell’Impero, cosa che quindi Luke la persona più probabile per rispondere alla chiamata di Grogu.

Ovviamente, ciò richiederebbe un po’ di lavoro digitale per invecchiare Mark Hamill, o dell’altro per re-interpretare il personaggio. È anche possibile che Luke invierà un emissario di qualche tipo invece di presentarsi su Tython lui stesso. Ma prima, Grogu deve arrivarci e scegliere di inviare la chiamata. Questo sicuramente manderà in brodo di giuggiole quelli che sperano di vedere Sebastian Stan nei panni di un giovane Luke, ma per ora siamo nel regno delle speculazioni.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: