The Matrix 4: Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss anticipano la bellissima e profonda sceneggiatura

Sono passati quasi due decenni da quando la storia di Matrix si è conclusa con The Matrix Reloaded e The Matrix Revolutions. Nel frattempo, le Wachowski hanno continuato a realizzare diversi tipi di progetti affascinanti con il loro singolare tocco creativo, da Speed ​​Racer a Cloud Atlas (co-diretto con Tom Tykwer).

È emozionante, quindi, vedere la loro saga cyberpunk venir riavviata ancora una volta dopo tutti questi anni, e per l’imminente The Matrix 4, Lana Wachowski sarà co-sceneggiatrice e regista (Lilly Wachowski non si è unita per ora) e le star dei film originali, Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss, sono pronte a tornare di nuovo davanti alla camera.

Se è stata una sorpresa per il pubblico che The Matrix stava tornando, le sue star lo sono state ancora di più. “Non avrei mai pensato che potesse succedere. Non è mai stato sul mio radar“, ha detto Moss a Empire in the Heroes Issue. L’attrice, che è destinato a riprendere il ruolo di Trinity, ha parlato della sceneggiatura – scritta da Wachowski insieme agli autori Cloud Atlas, David Mitchell e Aleksandar Hemon – come motivo per tornare.

“Quando mi è stata portata nel modo in cui mi è stata portata, con quella profondità incredibile e tutta l’integrità artistica che ho assorbito, ho reagito del tipo: ‘Questo è un dono’. È stato molto eccitante.”

Reeves, che in qualche modo tornerà nei panni del protagonista della trilogia originale, Neo, ha elogiato la storia e la sceneggiatura, suggerendo che è altrettanto attuale rispetto al film originale.

“Lana Wachowski ha scritto una bellissima sceneggiatura e una storia meravigliosa che ha risuonato dentro di me”, dice. “Questa è l’unica ragione per farlo, per me. Lavorare di nuovo con lei è semplicemente fantastico. È stato davvero speciale, e la storia ha, penso, alcuni dettagli significativi da comunicare e da cui possiamo trarre nutrimento.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: