The OA: Netflix cancella la serie dopo due stagioni

Nonostante il grande successo di critica della serie, Netflix, dopo sole due stagioni, ha cancellato la serie creata da Brit Marling e Zal Batmanglij, ovvero The OA. Serie che si infila tra le file di quei prodotti televisivi recentemente cancellati dalla celebre piattaforma streaming, tra cui Tuca e Bertie Designated Survivor.

Quali siano le ragioni dietro tale cancellazioni ancora non possiamo dirlo con sicurezza, ma potrebbe essere la tiepida accoglienza che ha ricevuto la seconda stagione della serie, molto meno calda di quella che si è beccata la prima, ad esser stato uno degli elementi cruciali che hanno portato a tale decisione. Ciò nonostante, tramite The Hollywood Reporter è stato rilasciato un comunicato ufficiale da parte di Netflix, scritto da Cindy Holland, presidentessa dei contenuti originali, nel quale dichiara:

Siamo incredibilmente orgogliosi dei 16 capitoli ipnotizzanti di The OA, e siamo grati al britannico e Zal per aver condiviso la loro visione audace e per averla realizzata attraverso la loro incredibile abilità artistica. Non vediamo l’ora di lavorare di nuovo con loro in futuro, in questa e forse in molte altre dimensioni.

Purtroppo, per ora, anche questo viaggio si ferma qui.


The OA è una serie tv targata Netflix  del 2016. Creata e prodotta da Brit Marling e Zal Batmanglij, che risulta essere anche regista degli episodi, mentre la serie è prodotta da Plan B Entertainment e Anonymous Content. La serie è stata cancellata dopo la seconda stagione. 

Nel cast Brit Marling (Prairie Johnson / PA / Nina Azarova), Emory Cohen (Homer Roberts), Scott Wilson (Abel Johnson), Phyllis Smith (Elizabeth “Betty” Broderick-Allen / “BBA”) e Jason Isaacs (Hunter Aloysius “Hap” Percy).