The Sandman: Gwendoline Christie parla dell’interpretare Lucifero: “E’ divertente essere cattivi”

Come sapranno i lettori di fumetti, The Sandman è pieno di grandi personaggi. L’opera fantasy di Neil Gaiman presenta un vasto cast di divinità e mostri – prendendo concetti astratti e dando loro incarnazioni fisiche, e mescolandoli con una visione ampia di esseri mitologici, divinità ed eroi pulp.

Il cast dell’adattamento della nuova serie di Netflix, quindi, è abbastanza vasto – e quando il casting per lo spettacolo ha iniziato a essere rivelato, una coppia di attore/personaggio si è distinta particolarmente nella sua particolarità: Gwendoline Christie come Lucifer.

Dopo aver lasciato un segno importante in Game Of Thrones, l’attrice di Lady Brienne sta passando dal nobile cavaliere a interpretare l’angelo caduto – e non potrebbe essere più eccitata.

“Ero così entusiasta quando Allen Heinberg, il co-showrunner, mi ha chiesto di interpretare Lucifer, perché è una parte grandiosa”, ha detto Christie a Empire. “Ci sono pochi casting che potrebbero reggere il confronto – forse Dio, chiunque sia! Inoltre, è divertente essere cattivi.”

Per Heinberg (showrunning insieme a [David S. Goyer e lo stesso Gaiman), il suo casting è stato un gioco da ragazzi: “Lucifer è questa creatura alla Bowie nel fumetto e ho pensato: ‘Beh, chi è una fottuta rock star più grande di Gwendoline Christie?‘.”. Christie era fiduciosa di poter interpretare un personaggio che è più di un semplice mortale, trascendendo le categorizzazioni in cui gli esseri terreni tendono a rinchiudersi.

“Neil ha chiarito che Lucifero è un angelo caduto e che un angelo non ha affatto genere”, spiega. “E posso interpretare bene un personaggio androgino. Lo abbiamo visto in Game Of Thrones, a causa del mio aspetto. Quindi spero che questo abbia aiutato nella rappresentazione del personaggio.”

Qui sotto potete vedere una nuova immagine:

La sinossi recita: “Una ricca miscela di mito moderno e fantasia oscura in cui la finzione contemporanea, il dramma storico e la leggenda si intrecciano perfettamente, The Sandman segue le persone e i luoghi colpiti da Morpheus, il Re dei Sogni, mentre ripara gli errori cosmici – e umani – che ha commesso durante la sua vasta esistenza“.

Scritta da Allan Heinberg (Wonder Woman) e prodotta a livello esecutivo anche da David S. Goyer (Batman v Superman: Dawn of Justice), The Sandman è un ricco miscuglio di mito moderno e fantasy dark in cui narrativa contemporanea, drama storico e leggenda si intrecciano senza soluzione di continuità.

La storia si concentra sui personaggi ed esplora i luoghi sotto l’influenza di Sogno (interpretato da Tom Sturridge), colui che sovrintende il regno che i mortali visitano quando dormono, mentre lo stesso cerca di riparare agli errori cosmici – e umani – compiuti durante la sua vasta esistenza, come recita la sinossi.

Nel cast anche le star de Il Trono di Spade Gwendoline Christie e Charles Dance nei ruoli di Lucifero e del mago e ricattatore Roderick Burgess, Sanjeev Bhaskar (Unforgotten) e Asim Chaudhry (Wonder Woman 1984) di Caino e Abele, Vivienne Acheampong (Le streghe) del capo bibliotecario del reame Lucienne, Boyd Holbrook (Narcos) del Corinzio, Kirby Howell-Baptiste (The Good Place) di Morte, l’assennata sorella di Sogno, Patton Oswalt (A.P. Bio) del corvo-emissario Matthew, Jenna Coleman (Doctor Who) dell’esorcista e avventuriera dell’occulto Johanna Constantine, Joely Richardson (Nip/Tuck) dell’abile ladra e donna dalle mille identità Ethel Cripps, Niamh Walsh (Good Omens) della sua versione più giovane e David Thewlis (Fargo) di John Dee, il pericoloso e folle figlio di Ethel. Inoltre, altri ruoli saranno interpretati da Kyo Ra, Stephen Fry, Razane Jammal (Paranormal), Sandra James-Young (EastEnders), Mason Alexander Park (iCarly) e Donna Preston (Come ti ammazzo il bodyguard).

La serie arriverà su Netflix il 5 agosto.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: