The Suicide Squad: sarà presente un cameo del Batman di Robert Pattinson?

La DC Films sta reinventando due delle sue più grandi proprietà. James Gunn dirige una nuova versione di The Suicide Squad mentre Matt Reeves dirige un nuovo film su Batman.

Il precedente film di Suicide Squad presentava il Batman di Ben Affleck, quindi potrebbe esser messo in scena un cameo crossover simile?

Un fan ha chiesto questa precisa cosa a James Gunn su Instagram. Il regista ha affermato che non ci sono state discussioni su un simile crossover, ma crede che Reeves sappia chi Gunn sta usando in The Suicide Squad. “No”, ha risposto Gunn al fan: “Ma penso che sappia chi c’è nella mia sceneggiatura“.

Qui sotto potete vedere uno screenshot della risposta:

The Suicide Squad vede nel cast Margot Robbie (Harley Quinn), Viola Davis (Amanda Waller), Joel Kinnaman (Rick Flag) e Jai Courtney (Capitano Boomerang) di ritorno dal film Suicide Squad del 2016 diretto da David Ayer. I nuovi arrivati ​​includono Peter Capaldi, Idris Elba, Michael Rooker, Nathan Fillion, Sean Gunn, David Dastmalchian, Storm Reid, Pete Davidson, Taika Waititi e John Cena.

The Batman presenterà Robert Pattinson nei panni di Bruce Wayne, secondo quanto riferito nei primi giorni della sua carriera di vigilante. Nel film recitano anche Jeffrey Wright nei panni di James Gordon, Zoe Kravitz nei panni di Catwoman, Paul Dano nei panni de L’Enigmista, Colin Farrell nei panni di Pinguino (ancora in forse), e Andy Serkis nei panni di Alfred Pennyworth.

Come sapete Reeves ha dichiarato che il film è influenzato da Batman: Year One, ma anche che non sarà un adattamento diretto di una particolare trama di un fumetto, in più sarà al contempo uno stand-alone e un film facente parte dell’universo espanso, così come The Suicide Squad. In una precedente risposta Gunn aveva lasciato intendere che sia The Suicide Squad che The Batman facessero parte del DCEU, e non fossero a se stanti come Joker, ciò quindi lascia intendere che in seno al progetto universo espanso sia in atto un reboot ma non totale. Probabilmente l’intenzione è quella di mantenere alcuni elementi dai film passati, come la storia, gli sviluppi narrativi e i rapporti inter-personali, ma con alcuni attori cambiati.