The Witcher 3: un rumor rivelerebbe i casting call per nuovi personaggi della terza stagione

The Witcher potrà aver adottato un approccio più tradizionale alla sua narrazione in questa stagione, ma ciò non ha smorzato l’entusiasmo del fandom per il magico Continente.

In effetti, il mondo di The Witcher si sta espandendo su Netflix, poiché lo scorso anno il colosso dello streaming ha incorporato il retroscena di Vesemir nel film d’animazione Nightmare of the Wolf e si prepara a introdurre La Congiunzione delle Sfere attraverso la serie prequel Blood Origin entro la fine dell’anno.

Con l’inizio delle riprese della terza stagione di The Witcher fissate per la fine del mese, la serie fantasy amplierà naturalmente i suoi ranghi per includere nuovi membri del cast. Dato il numero di romanzi di Andrzej Sapkowski, per non parlare della ricca tradizione presente nei giochi di CD Projekt Red, l’ispirazione può essere ricavata da molti angoli per aiutare a dare corpo alle storie di Geralt e Ciri.

Giusto avvertimento, non sappiamo se questi casting sono affidabili, ma se osì fosse ci sono degli SPOILER fra questi, quindi sapete cosa fare.

In effetti, il finale includeva una rivelazione a sorpresa del motivo per cui Emhyr var Emreis stava cercando Ciri (spoiler, è suo padre), il che apre le porte a molte altre trame sugli intrighi di palazzo di Nilfgaard e flashback sulla giovinezza di Pavetta. Ovunque emerga la carne della storia della terza stagione, stando ad un rumor che non possiamo confermarvi venendo appunto da The Illuminerdi (anche se è stato ripubblicato da Redanian Intelligence, che è sempre affidabile) sarebbero trapelate nuove informazioni sul casting, che potrebbero suggerire ai fan irriducibili cosa li attenderà quando Geralt di Rivia tornerà sui loro schermi.

Il primo rumor ruota attorno a un certo “Picadilly”, un uomo che è il secondo in linea di successione al trono ma sembra più incline a uno stile di vita da giocatore che a un politico. Sebbene emani un’aria spensierata, sotto tutto ciò è piuttosto scaltro, strategico e impassibile per di più. È affiancato nella serie regolare da una giovane donna chiamata “Marylebone”, che possiede non solo un ingegno affilato come un rasoio ma anche una lama molto rapida a perforare le carni. La sua età smentisce la sua esperienza, perché è stata costretta a maturare rapidamente e imparare a sopravvivere in un mondo crudele.

Una cosa interessante da notare? La produzione spera che attori facenti parte della comunità LGBTQA+ ricoprano uno o entrambi questi ruoli, il che parla dell’impegno del team per la diversità o della trama. Due possibilità per Marylebone includono Milva (a causa della sua dura educazione) o Mistle (a causa della sua relazione canonica con Ciri).

Al di fuori di queste due aggiunte significative, The Witcher sta cercando di includere diversi ruoli ricorrenti e guest star. Si spera che questo suggerisca un ritorno a una narrazione episodica, ma mantenendo comunque l’opzione per i personaggi di entrare e uscire dalla serie per legare insieme gli archi narrativi.

Dai un’occhiata ai vari nuovi ruoli di seguito:

“Greenwich”: un soldato coraggioso e leale, interpretato da un attore sui 20 anni, che sente il suo fervore svanire leggermente quando si rende conto che i suoi compagni non sono così impegnati come lui.

“Parsons”: un’adolescente convinta di essere qualcun altro pronta per diventare una pedina politica. Si presume possa essere la falsa Cirilla apparsa per la prima volta nel quarto romanzo.

“Hampstead”: una donna sposata di mezza età intrappolata in un matrimonio senza amore con un uomo che assomiglia più a suo figlio che a suo marito. Sebbene abiti a corte, le sue opinioni il più delle volte cadono nel vuoto.

“Victoria”: uno splendido spirito libero dal sangue caldo ma dal cuore gentile. Non c’è molto da dire, però, dato che il mondo di The Witcher è pieno di femme fatale.

“Euston”: una cameriera, interpretata da un’attrice sui 20 anni, il cui aspetto timido nasconde un jolly letale pronto a ferire coloro che si mettono sulla sua strada. Questo è un altro ruolo in cui l’identità sessuale può entrare in gioco.

Maida Vale“: taglia forte, è un membro di un particolare gruppo di donne che non vuoi incontrare. Vivace e sicura di sé, sarà sicuramente all’altezza di chiunque incontri in The Witcher.

“Angelo”: un messaggero reale, interpretato da qualcuno che avrà bisogno di sapere come aggirare un cavallo. Questo gentiluomo di mezza età era stanco della sua vita e degli orrori a cui aveva assistito, finché non ha sentito qualcosa che ha rivoluzionato la sua visione da quel momento in poi. Che sia Aplegatt?

“Richmond”: una musicista che vende strumenti per vivere e ha chiuso con i clienti che pensano di poterla calpestare.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: