The Witcher: ecco i titoli degli episodi e le parti dei romanzi a cui potrebbero far riferimento

Attraverso l’account Instagram ufficiale della serie The Witcher di Netflix, progetto ideato come un adattamento della serie di romanzi best-seller scritti dallo scrittore polacco Andrezj Sapowski, sono stati rivelati alcuni dettagli circa gli episodi, a partire dai loro titoli.

Qui sotto potete leggere i titoli degli otto episodi che compongono la prima stagione:

  • The End’s Beginning
  • Four Marks
  • Betrayer Moon
  • Of Banquets, Bastards and Burials
  • Bottled Appetites
  • Rare Species
  • Before a Fall
  • Much More

Il primo episodio adatterà la storia “The Lesser Evil” di The Last Wish, il primo libro della serie. I libri di The Witcher sono un po’ strani in quanto i primi due – The Last Wish e Sword of Destiny – sono meglio descritti come raccolte di racconti che romanzi. La prima stagione dello spettacolo trarrà principalmente da questi due libri, ma intreccerà le storie in un’unica narrazione.

Comunque, “The Lesser Evil” racconta la storia di ciò che accade quando il personaggio principale Geralt di Rivia (Henry Cavill), un cacciatore di mostri professionista, viene catturato in una faida tra uno stregone e un brigante. Alla fine della storia, ottiene il nome di “Macellaio di Blaviken”, quindi potete immaginare come finisce.

Il secondo episodio esplorerà le origini di Yennefer (Anya Chalotra), una potente maga e interesse amoroso di Geralt. Mi chiedo se si uniranno nella storia “L’ultimo desiderio”, su come Geralt e Yennefer si incontrano.

Sulla base delle immagini che abbiamo visto, il terzo episodio probabilmente adatterà la storia “The Witcher”, che racconta di Geralt che aiuta la figlia di un re a superare una terribile maledizione.

Il quarto adatterà la storia A Question of Price”, un racconto chiave che stabilisce diversi elementi importanti circa la tradizione del mondo e introduce alcuni personaggi che saranno molto importanti in seguito.

Non so esattamente quale storia stiamo leggendo, ma la descrizione menziona un bardo, quindi probabilmente coinvolgerà l’amico di Geralt, Jaskier (Joey Batey), noto come Tarassaco nella traduzione inglese di Sapkowski e nei videogiochi per CD Projekt Red.

Il sesto è sicuramente un adattamento della storia “The Bounds of Reason”, un racconto divertente che riunisce diversi personaggi in una caccia a un drago.

Il settimo e l’ottavo sembrano concentrarsi su come Ciri (Freya Allan) passi dall’essere una principessa di Cintra alla protetta di Geralt introdotta ai modi dei Witcher Stiamo parlando dello spettacolo come se stesse adattando esattamente le storie di Sapkowski, ma ci sono state alcune cose che sono cambiate durante il processo, come ha spiegato ad Antyweb il produttore esecutivo Tomek Baginski, quindi vedremo.

Basato sulla serie fantasy di romanzi e racconti di Andrzej Sapkowski, The Witcher di Netflix seguirà il mostro assassino di mostri chiamato Geralt di Rivia. La showrunner Lauren S. Hissrich sarà anche produttrice esecutiva della serie mentre Alik Sakharov, Alex Garcia Lopez e Charlotte Brändström faranno parte del gruppo di regia per la prima stagione di otto episodi.

Ecco la sinossi ufficiale di The Witcher: “Basato sulla serie fantasy best-seller, The Witcher è un’epica fiaba sul destino e sulla famiglia. Geralt di Rivia, un solitario cacciatore di mostri, lotta per trovare il suo posto in un mondo in cui le persone spesso si dimostrano più malvagie delle bestie. Ma quando il destino lo spinge verso una potente strega e una giovane principessa con un pericoloso segreto, i tre devono imparare a camminare assieme per un continente sempre più instabile“.

Nel cast Henry Cavill come Geralt di Rivia, Freya Allan come Ciri, Anya Chalotra come Yennefer, Jodhi May come Queen Calanthe, Bjorn Hlynur Haraldsson come Eist, Adam Levy come Topia, MyAnna Buring come Aretuza e Millie Brady come Princess Renfri, con Mimi Ndiweni e Therica Wilson nei panni di novizi stregoni.

The Witcher sarà disponibile su Netflix a partire dal 20 dicembre.

Fonte