The Witcher: Freya Allan afferma che Ciri mostrerà forza attraverso la vulnerabilità

Se in qualche modo non lo sapevi già, The Witcher di Netflix è un adattamento di una proprietà esistente, e con ciò arriva una certa serie di aspettative.

Mentre il peso di queste aspettative potrebbe ricadere su Geralt di Rivia di Henry Cavill, il resto del cast ha il proprio spazio per portare questo fardello.

Un’intervista recentemente pubblicata con Freya Allan, che interpreta Ciri, vede l’attrice discutere di come il suo personaggio è noto per essere una dura, ma che la sceneggiatura è stata realistica nello show e le ha permesso di crescere in quel ruolo piuttosto che semplicemente essere subito… una cazzuta.

“Ciò che ho amato, e che ho potuto vedere subito anche dal processo di audizione, è che è stata scritta in modo realistico”, ha detto Allan alla rivista britannica SciFiNow. “Oggi vediamo un sacco di personaggi femminili molto forti che sono davvero tosti, ed è geniale. Ovviamente Ciri è famosa per essere un personaggio tosto, ma quello che mi è piaciuto del modo in cui l’avevano trascritto nella sceneggiatura è che non è come se fosse nata subito come un personaggio femminile tosto e sorprendente. La vedi essere molto vulnerabile, la vedi piangere, attraversare la sofferenza, sperimentare la perdita e, a volte, essere un po’ patetica, perché non ha molta esperienza di certe cose.

E questo mi ha preso molto, ovvero che la stavano rappresentando realisticamente. Hai bisogno di un posto in cui il personaggio può crescere, e hai bisogno di una ragione per cui diventa più sicura, più tosta. Vedi che è molto forte attraverso la sua vulnerabilità. Il fatto che sia così vulnerabile, che soffra e che stringa i denti è per me molto coraggioso. Non deve essere totalmente fredda, severa, violenta e uccidere le persone. È un diverso tipo di forza che mi piace molto.”

Basato sulla serie fantasy di romanzi e racconti di Andrzej Sapkowski, The Witcher di Netflix seguirà il mostro assassino di mostri chiamato Geralt di Rivia. La showrunner Lauren S. Hissrich sarà anche produttrice esecutiva della serie mentre Alik Sakharov, Alex Garcia Lopez e Charlotte Brändström faranno parte del gruppo di regia per la prima stagione di otto episodi.

Ecco la sinossi ufficiale di The Witcher: “Basato sulla serie fantasy best-seller, The Witcher è un’epica fiaba sul destino e sulla famiglia. Geralt di Rivia, un solitario cacciatore di mostri, lotta per trovare il suo posto in un mondo in cui le persone spesso si dimostrano più malvagie delle bestie. Ma quando il destino lo spinge verso una potente strega e una giovane principessa con un pericoloso segreto, i tre devono imparare a camminare assieme per un continente sempre più instabile“.

Nel cast Henry Cavill come Geralt di Rivia, Freya Allan come Ciri, Anya Chalotra come Yennefer, Jodhi May come Queen Calanthe, Bjorn Hlynur Haraldsson come Eist, Adam Levy come Topia, MyAnna Buring come Aretuza e Millie Brady come Princess Renfri, con Mimi Ndiweni e Therica Wilson nei panni di novizi stregoni.

The Witcher sarà disponibile su Netflix a partire dal 20 dicembre.