The Witcher: Henry Cavill a proposito di far tesoro delle critiche alla serie

Henry Cavill ha recentemente parlato di come ha reagito alle recensioni di The Witcher.

Leggi anche: la seconda stagione devierà dai libri in una caratteristica

The Witcher è uno degli spettacoli più popolari di Netflix fino ad oggi, ma molti critici non sono rimasti colpiti dalla serie con Henry Cavill. Una rapida occhiata alla pagina di The Witcher su Rotten Tomatoes mostra che la serie ha un punteggio di approvazione del 67% e un punteggio medio del pubblico del 92%, che anhe se in realtà non ha tutto questo peso vista l’inutilità del sito, dimostra superficialmente che ha riscosso successo con il pubblico, ammettendo che parte di quelle votazioni fossero persone autentiche e non bot.

Durante una recente intervista con Vanity Fair, la star di The Witcher, Henry Cavill, ha parlato della risposta contrastante alla serie e di tutte le diverse opinioni che ha letto sulla sua interpretazione di Geralt di Rivia.

“Sono molto contento che alla gente piaccia così tanto il personaggio”, ha detto Cavill. “So che ci sono anche opinioni contrastanti là fuori, e mi piace molto leggerli. Per me è vitale andare in giro e leggere: anche sui vari forum di Reddit. Sto leggendo tutte le recensioni. Sto letteralmente cercando di ottenere le opinioni di tutti. Alcuni di questi non sono utili e altre critiche sono incredibilmente utili. Faccio tesoro di tutto.”

Più tardi, Henry Cavil ha aggiunto che la serie soffre spesso a causa del fatto che il pubblico non è in grado di guardare al personaggio principale con la stessa visione, come anche al resto dei suoi personaggi, come fanno i lettori dei libri di The Witcher:

“Penso che in alcune di queste critiche si nascondano persone che non hanno avuto il vantaggio di aver avuto un lungo rapporto con o dialogo con Geralt, quindi sono critiche per le quali penso di essere preparato. Per me si tratta di trovarle, leggerle, comprenderle e capire come posso fare meglio il mio lavoro, [come] placare e far sentire quelle persone a proprio agio nel capire davvero questo personaggio, che adoro proprio come loro.”

Basato sulla serie fantasy di romanzi e racconti di Andrzej Sapkowski, The Witcher di Netflix seguirà il mostro assassino di mostri chiamato Geralt di Rivia. La showrunner Lauren S. Hissrich sarà anche produttrice esecutiva della serie mentre Alik Sakharov, Alex Garcia Lopez e Charlotte Brändström faranno parte del gruppo di regia per la prima stagione di otto episodi.

Ecco la sinossi ufficiale di The Witcher: “Basato sulla serie fantasy best-seller, The Witcher è un’epica fiaba sul destino e sulla famiglia. Geralt di Rivia, un solitario cacciatore di mostri, lotta per trovare il suo posto in un mondo in cui le persone spesso si dimostrano più malvagie delle bestie. Ma quando il destino lo spinge verso una potente strega e una giovane principessa con un pericoloso segreto, i tre devono imparare a camminare assieme per un continente sempre più instabile“.

Nel cast Henry Cavill come Geralt di Rivia, Freya Allan come Ciri, Anya Chalotra come Yennefer, Jodhi May come Queen Calanthe, Bjorn Hlynur Haraldsson come Eist, Adam Levy come Topia, MyAnna Buring come Aretuza e Millie Brady come Princess Renfri, con Mimi Ndiweni e Therica Wilson nei panni di novizi stregoni.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: