The Witcher: il produttore esecutivo Tomek Baginski elogia il lavoro di Henry Cavill

Quando Henry Cavill è stato scelto per la prima volta come protagonista di The Witcher, molti fan della saga letteraria si sono rallegrati, non solo perché è un attore abile, ma perché è un noto fan dei romanzi e dei videogiochi anche prima che Netflix lo prendesse in considerazione.

Come detto in una dichiarazione, Cavill non solo ha letto i libri che hanno generato la serie, ma ha anche giocato ai videogiochi della CD Projekt Red, che per molti versi hanno reso popolare la saga.

Detto questo, quando combini questa passione con il duro lavoro e la determinazione di Cavill, per cui è noto, il risultato è dormire sul set in modo da poterti immergere nel mondo di The Witcher e dare al progetto tutto ciò che hai.

“In Ungheria, ha trascorso settimane a dormire in una roulotte proprio sul set”, ha detto il produttore esecutivo Tomek Baginski mentre parlava dell’attore. “Non è tornato all’hotel a Budapest, cosa che gli ha risparmiato un’ora di viaggio ogni giorno, ma soprattutto significava che per tutto il tempo era immerso nel mondo di The Witcher. Ciò non accade molto spesso. Henry è un attore che lavora, sa cosa fare e offre scene fantastiche.”

Come allude Baginski, questo tipo di impegno è piuttosto raro. Non fraintendetemi, chiunque sappia qualcosa di attori e attrici sa che la maggior parte lavora davvero sodo, ma spesso non se ne sente parlare.

Parlando di Cavill, Baginski ha anche elogiato brevemente la co-protagonista, Anya Chalotra, che interpreta Yennefer nello show. Secondo il produttore, Chalotra ha un talento incredibile ed è la più grande scoperta dello show. In realtà, Baginski crede che l’attrice sia destinata alla celebrità. Certo, Baginski è un po’ di parte, ma la sua lode per i due talenti va ben oltre ciò che di solito si vede durante la promozione, suggerendo che pensa davvero ai due come grandi interpreti.

Basato sulla serie fantasy di romanzi e racconti di Andrzej Sapkowski, The Witcher di Netflix seguirà il mostro assassino di mostri chiamato Geralt di Rivia. La showrunner Lauren S. Hissrich sarà anche produttrice esecutiva della serie mentre Alik Sakharov, Alex Garcia Lopez e Charlotte Brändström faranno parte del gruppo di regia per la prima stagione di otto episodi.

Ecco la sinossi ufficiale di The Witcher: “Basato sulla serie fantasy best-seller, The Witcher è un’epica fiaba sul destino e sulla famiglia. Geralt di Rivia, un solitario cacciatore di mostri, lotta per trovare il suo posto in un mondo in cui le persone spesso si dimostrano più malvagie delle bestie. Ma quando il destino lo spinge verso una potente strega e una giovane principessa con un pericoloso segreto, i tre devono imparare a camminare assieme per un continente sempre più instabile“.

Nel cast Henry Cavill come Geralt di Rivia, Freya Allan come Ciri, Anya Chalotra come Yennefer, Jodhi May come Queen Calanthe, Bjorn Hlynur Haraldsson come Eist, Adam Levy come Topia, MyAnna Buring come Aretuza e Millie Brady come Princess Renfri, con Mimi Ndiweni e Therica Wilson nei panni di novizi stregoni.

The Witcher sarà disponibile su Netflix a partire dal 20 dicembre.

Fonte