The Witcher: la showrunner parla di alcune scene che non avrebbe voluto eliminare

The Witcher: la showrunner parla di alcune scene che non avrebbe voluto eliminare

La prima stagione di The Witcher ha debuttato su Netflix il mese scorso e, nonostante una tiepida accoglienza da parte della critica, lo spettacolo è stato un grande successo per il gigante dello streaming ed è attualmente una delle serie di maggior successo della compagnia.

Leggi anche: The Witcher: Nightmare of the Wolf, confermato lo spin-off animato collegato in stile anime

Basti dire che ci sono molti abbonati Netflix che attendono con impazienza la seconda stagione, in arrivo nel 2021. Detto questo, dal momento che la prima stagione è andata in onda alla fine del mese scorso, la showrunner Lauren Hissrich ha rivelato molti nuovi dietro le quinte, come dettagli sullo spettacolo e sulla sua stagione iniziale, tra cui alcune scene cancellate che si rammarica di aver tagliato.

Parlando con Pure Fandom, Hissrich ha rivelato che ci sono due scene in particolare che avrebbe voluto inserire nel montaggio finale, una che raffigura un momento più personale tra Yennefer, Sabrina e Fringilla, mentre l’altro prevede Yen che incontra un giovane Triss Merigold.

“Abbiamo avuto una scena adorabile nell’episodio 3 in cui Yennefer, Fringilla e Sabrina discutevano di come si erano sentite riguardo alle loro trasformazioni e, guardando indietro, vorrei che avessimo potuto tenerla”, ha detto Hissrich. “Era un esempio così meraviglioso di amicizia femminile, e avrebbe anche contribuito a radicare Fringilla un po’ di più prima che lei si unisse a Nilfgaard. Abbiamo anche girato una scena di Yen che incontrava una giovanissima Triss, appena arrivata ad Aretuza; serviva a mostrare fino a che punto Yennefer era arrivata nei suoi anni ad Aretuza e come aveva ricoperto il ruolo di mentore per quella maga. Guardando avanti ad alcune storie che si svolgono nella seconda stagione, vorrei che avessimo ancora quelle scene. Ma sono orgogliosa di cosa abbiamo realizzato.”

Basato sulla serie fantasy di romanzi e racconti di Andrzej Sapkowski, The Witcher di Netflix seguirà il mostro assassino di mostri chiamato Geralt di Rivia. La showrunner Lauren S. Hissrich sarà anche produttrice esecutiva della serie mentre Alik Sakharov, Alex Garcia Lopez e Charlotte Brändström faranno parte del gruppo di regia per la prima stagione di otto episodi.

Ecco la sinossi ufficiale di The Witcher: “Basato sulla serie fantasy best-seller, The Witcher è un’epica fiaba sul destino e sulla famiglia. Geralt di Rivia, un solitario cacciatore di mostri, lotta per trovare il suo posto in un mondo in cui le persone spesso si dimostrano più malvagie delle bestie. Ma quando il destino lo spinge verso una potente strega e una giovane principessa con un pericoloso segreto, i tre devono imparare a camminare assieme per un continente sempre più instabile“.

Nel cast Henry Cavill come Geralt di Rivia, Freya Allan come Ciri, Anya Chalotra come Yennefer, Jodhi May come Queen Calanthe, Bjorn Hlynur Haraldsson come Eist, Adam Levy come Topia, MyAnna Buring come Aretuza e Millie Brady come Princess Renfri, con Mimi Ndiweni e Therica Wilson nei panni di novizi stregoni.

The Witcher è disponibile su Netflix  dal 20 dicembre 2019.

Fonte

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: