Thomas Jane parla del sequel mai realizzato di The Punisher del 2004 citando Rob Zombie e Walter Hill

La star di Punisher, Thomas Jane, ha rivelato dettagli su Marvel’s Punisher 2, una versione del sequel scartato diretto da Rob Zombie.

Jane ha interpretato il ruolo di Frank Castle, un violento vigilante che fa guerra al crimine dopo che la sua famiglia è stata assassinata dalla mafia, nell’adattamento del 2004 del personaggio della Marvel Comics della Lionsgate. Durante una recente apparizione alla convention sulla cultura pop del Tennessee Fanboy Expo Knoxville, Jane ha detto che c’erano “un paio di idee” per un sequel di Punisher che non è mai andato avanti sotto il presidente e CEO dei Marvel Studios, Avi Arad.

Lionsgate ha riavviato il personaggio con Punisher: War Zone del 2008, sostituendo Jane con Ray Stevenson nei panni di Castle e Lexi Alexander è subentrata a Jonathan Hensleigh come regista.

“C’erano un paio di idee per Punisher 2. Una di queste era con Rob Zombie alla regia, cosa che pensavo sarebbe stata interessante. Ma quella era un’idea”, ha detto Jane. “Stavamo discutendo sulle idee per la sceneggiatura e cercando di trovare un nuovo regista. La gente della Marvel voleva andare avanti con un regista diverso, e quella era la loro scelta, quindi erano tipo: ‘Chi sarà quella persona?’.”

John Dahl, regista di Rounders del 1998 e Joy Ride del 2001, era era in trattative per dirigere un seguito con Jane, ma ha abbandonato nel 2007. Il sequel di Punisher “ha attraversato diverse fasi di sviluppo con diverse persone”, secondo l’attore, tra cui “l’immensamente talentuoso” Walter Hill. Il regista “era un regista d’azione senza fronzoli, ma parsimonioso, avvezzo a pochi dialoghi, aveva un grande senso dell’umorismo ma era davvero bravo con l’azione. È un regista da uomo, giusto?”.

“Ci siamo incontrati, ci siamo innamorati l’uno dell’altro e siamo andati in studio. Walter ha detto: ‘Lo scriverò, lo dirigerò, e basta’. Hanno finito per dire di no a Walter Hill per ragioni che sono al di là della mia capacità di comprendere”, ha detto Jane. “In quel momento ho detto: ‘Se non hai intenzione di fare il film perfetto di Punisher con il ragazzo perfetto, allora che altro vuoi fare?’. Hanno fatto galleggiare nel limbo un altro regista che non aveva davvero fatto nulla in quel campo, e quindi è stato allora che ho dovuto ritirarmi. Ho dovuto dire: ‘Ascoltate, non sono sicuro che voi ragazzi capiate davvero cosa state facendo. Pertanto, le possibilità che tutto vada in vacca sono piuttosto alte’.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: