Thor: Ragnarok, 11 momenti che mi hanno particolarmente colpito

Dopo avervi mostrato il trailer in italiano sulla nostra pagina Facebook, il teaser poster dedicato a Thor: Ragnarok in un articolo dedicato, ecco che come faccio sovente quando un trailer mi emoziona, che pubblico una serie di fotogrammi dal trailer stesso così che possiamo salire sull’hype train assieme a me.

Per chi non avesse mai visto questo format non pubblicherò tutti gli screenshot dal trailer, ma solo quelli che mi hanno colpito maggiormente. Li trovate nello slideshow qua sotto:

Scena che credo entrerà nell’immaginario collettivo. Spero che si veda uno scorcio di quello stile che Cate Blanchett ha adottato ne La Compagnia dell’Anello, dopotutto è la dea della morte, me lo aspetto.
Thor senza il suo potente martello affronterà una fra le sue più grandi sfide. Morirà alla fine? Non credo, ma comunque vederemo personaggio che gli daranno non poco filo da torcere.
La resa visiva si Hela in questa foto è da urlo. Credo che questa scena sia un flashback.
Idris Elba torna a vestire i panni di Heimdall, che anche se rimane nel suol ruolo di secondario, ha certamente di che meravigliarci.
Ed ecco Karl Urban nel ruolo di Skurge con due fucili mitragliatori in mano. Un chiaro omaggio ad uno dei momenti più epici del personaggio nella run di Walter Simonson su Thor.
Il dio dell’inganno fa la sua comparsa in un modo molto figo. Rumor vogliano sia il nuovo testimonial della nuova colana di miracle ble, chiamati mirage god blade. xD
Thor si prepara alla battaglia già annunciata contro l’amico Hulk.
Ed eccolo. Gladiator Hulk in tutta la sua magnificenza!
Questa scena mette in luce che Loki è alleato del Gran Maestro, però nel momento in cui si volta verso di lui, dopo che Hulk è comparso mi è venuto in mente che forse vedremo un’altra scena divertente fra i due.
All hail to Jeff Goldblum! L’ingresso di casting più interessante del film assieme a quello di Hela.
Ed eccoli pronti allo scontro. Sarà come in Planet Hulk ovvero che i due vendicatori di alleeranno per scappare o liberare i prigionieri dell’arena del Gran Maestro?

 

Che ne pensate di queste teorie? Diteci la vostra nei commenti!

In Thor: Ragnarok vediamo il dio del tuono senza il suo potente martello, confinato dall’altro lato dell’universo alle prese con una battaglia contro il tempo per fare ritorno ad Asgard e fermare il Ragnarok, l’apocalisse norrena, che la malvagia Hela ha innescato con la conseguente fine del suo pianeta e della potente civiltà asgardiana. Thor si troverà quindi ad affrontare un lungo tragitto fino al ritrovarsi nell’arena dei gladiatori che lo porterà ad incontrarsi col compagno vendicatore, Hulk.

Thor: Ragnarok vede nel proprio cast Chris Hemsworth, Tom Hiddleston, Cate Blanchett, Idris Elba, Jeff Goldblum, Tessa Thompson e Karl Urban, con Mark Ruffalo e Anthony Hopkins, ed è diretto da Taika Waititi.

La pellicola Marvel Studios uscirà nei cinema il 3 novembre 2017.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.

3 pensieri su “Thor: Ragnarok, 11 momenti che mi hanno particolarmente colpito

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: