Thor: Ragnarok, ecco le primissime recensioni

Ormai manca meno di una settimana all’uscita di Thor: Ragnarok nel nostro bel paese, e come sempre succede per le persone che lo hanno visto in anteprima, l’embargo imposto alla stampa internazionale è scaduto e quindi sono arrivate le prime impressioni al nuovo cinecomic Marvel Studios così discusso.

Perlopiù sono positive ma si percepisce una punta di amarezza nei loro trafiletti. L’accoglienza per il momento è molto buona, con un deciso 7,7 su Rotten Tomatoes in una trentina di recensioni, ma noi vi faremo sapere dopo l’uscita in italia. Li potremo trarre le somme autentiche. Per il momento ecco le impressioni della stampa internazionale:

The Wrap – “Sia i dialoghi che i combattimenti, va detto, sono eccellenti. Quindi che voi andiate al cinema a vedere film di supereroi per l’escapismo patinato o per l’azione, sappiate che ne varrà la pena”.

USA Today – “Nonostante ci siano problemi col tono del film questi non riescono a impedire che la magia creata mettendo Thor e Hulk fianco a fianco come migliori compari d’avventure dilaghi, che si affrontino in un’arena o che parlino a cuore aperto in perfetto bromance”.

EW – “Ragnarok è sostanzialmente un ingranaggio per creare battute , e su quel piano, funziona benissimo. Il film è divertente”

THR – “Mentre questo film arriva sugli schermi intenzionato a incassare un mucchio di soldi, andrebbe tenuto a mente il consiglio offerto da un personaggio: ‘Non si può fermare Ragnarok. Perché combatterlo?’.”

Variety – “Thor: Ragnarok riesce facilmente a essere il migliore dei tre film di Thor, o forse lo penso perché concordo con gli sceneggiatori su una cosa: i film di Thor sono assurdi”

BBC – “Thor: Ragnarok è il blockbuster della Marvel più umoristico e godibile senza troppi pensieri”

IGN – “Thor: Ragnarok è molto divertente, ma il suo cuore appartiene a Planet Hulk e non a un regno in cui l’esistenza è in pericolo”

Empire – “Come un delirio febbrile cosmico, Ragnarok è un cocktail che disorienta che dopo sembra quasi irreale. Cercate di inserirlo in uno schema precostituito a vostro rischio e pericolo, ma godendovelo scoprirete non solo un ottimo film del MCU, ma una delle commedie più apprezzabili dell’anno”


[amazon_link asins=’B00EYJC1QE,B00EYJC1V4,B00HUANHH6,B01N957OAT,B00TERRPKS,B00R2DDJEC,B00ND5ZITC’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’edd327a9-b532-11e7-b43f-0feb827627c7′]


In Thor: Ragnarok vediamo il dio del tuono senza il suo potente martello, confinato dall’altro lato dell’universo alle prese con una battaglia contro il tempo per fare ritorno ad Asgard e fermare il Ragnarok, l’apocalisse norrena, che la malvagia Hela ha innescato con la conseguente fine del suo pianeta e della potente civiltà asgardiana. Thor si troverà quindi ad affrontare un lungo tragitto fino al ritrovarsi nell’arena dei gladiatori che lo porterà ad incontrarsi col compagno vendicatore, Hulk.

Thor: Ragnarok uscirà il 25 ottobre del 2017, con Taika Waititi alla regia su una sceneggiatura di Christopher Yost e Craig Kyle.

Nel cast Chris Hemsworth (Thor), Tom Hiddleston (Loki), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Anthony Hopkins (Odino), Cate Blanchett (Hela), Jeff Goldblum (Gran Maestro), Tessa Thompson (Valchiria), Karl Urban (Skurge), Idris Elba (Heimdall) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). A comporre la colonna sonora sarà Mark Mothersbaugh.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: