Thor: Ragnarok, James Gunn da la sua opinione sul cinecomic

Come spesso succede James Gunn, regista di Guardiani della Galassia e emblema di un particolare stile arrivato in seno ai Marvel Studios, rilascia dei commenti riguardo ai film che ha visto, sopratutto riguardo i cinecomic dai colleghi, sia Marvel che DC Films.

Questa volta è toccato a Thor: Ragnarok, terza incarnazione del dio del tuono della Marvel interpretato da Chris Hemsworth, che in questi giorni ha ricevuto non poche critiche positive. Stando a quanto detto in un post su Facebook, James Gunn ha trovato il film tremendamente divertente ed ha amato personaggi particolari come quello interpretato da Jeff Goldblum, il Granmaestro.

Ecco la sua dichiarazione:

“Sono stato abbastanza fortunato da essere invitato alla premiere night di Thor: Ragnarok.

L’ho amato. Mi sono seduto nella “fila dei registi” assieme ai due Jon (Favreau e Watts) come anche Anna Boden e Ryan Fleck di Captain Marvel. Favreau ed io abbiamo riso davvero sonoramente, forse anche in modo inappropriato, più o meno a tutto quello che Jeff Goldblum ha fatto. Infatti devo ammettere che il Granmaestro è il mio nuovo personaggio preferito nel Marvel Universe, se non fosse per il debutto di Miek proprio in questo film.

Se morissi ed andassi in paradiso, la prima cosa che andrei a vedere sarebbero tutti i miei animali domestici morti. Dopo Dio ci porterebbe ad una screening room dove potremo vedere l’epica trilogia su Miek.

Ad ogni modo credo che nessuno film dell’era moderna abbia mai catturato la divertente follia dei classici anni 80, tipo Flash Gordon o Buckaroo Banzai, come ha fatto il film di Taika Waititi. Mi sono sentito come un quattordicenne che guarda un magico VHS che esplode in qualcosa di più grande. E’ il più colorato dei film Marvel – voglio dire, Guardiani della Galassia e in tono seppia in confronto – ed è anche il più divertente.

Credo che Chris Hemsworth finalmente è stato capace di essere sia se stesso che Thor a pieno, affascinante e divertente. Tessa Thompson è perfetta come Valchiria (il mio altro nuovo personaggio preferito), e Taika come Korg ruba decisamente la scena. In termini di casting Taika è stato fortunato che quel Kronan avesse lo stesso accento dei Neozelandesi.

Ho detto venerdì sera a Mark Ruffalo che lui è il più grande attore del mondo […] non credo che Hulk sarebbe potuto venir fuori meglio di quando lo è stato in The Avengers, ma penso abbia reso più qui che in altri film o nei fumetti.”


[amazon_link asins=’B00EYJC1V4,8891228737,B00HUANHH6,B00EYJC1QE,B01N957OAT’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’66dafa56-adcc-11e7-b33d-13caf6dd88e2′]


In Thor: Ragnarok vediamo il dio del tuono senza il suo potente martello, confinato dall’altro lato dell’universo alle prese con una battaglia contro il tempo per fare ritorno ad Asgard e fermare il Ragnarok, l’apocalisse norrena, che la malvagia Hela ha innescato con la conseguente fine del suo pianeta e della potente civiltà asgardiana. Thor si troverà quindi ad affrontare un lungo tragitto fino al ritrovarsi nell’arena dei gladiatori che lo porterà ad incontrarsi col compagno vendicatore, Hulk.

Thor: Ragnarok uscirà il 25 ottobre del 2017, con Taika Waititi alla regia su una sceneggiatura di Christopher Yost e Craig Kyle.

Nel cast Chris Hemsworth (Thor), Tom Hiddleston (Loki), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Anthony Hopkins (Odino), Cate Blanchett (Hela), Jeff Goldblum (Gran Maestro), Tessa Thompson (Valchiria), Karl Urban (Skurge), Idris Elba (Heimdall) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). A comporre la colonna sonora sarà Mark Mothersbaugh.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: