Tomb Raider: la nostra impressione ed un fantastico poster Mondo

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Grazie alla pagina Facebook di Mondo possiamo mostrarvi un fantastico poster celebrativo realizzato per Tomb Raider,il nuovo adattamento cinematografico del videogioco cult, diretto da Roar Uthaug con il premio Oscar Alicia Vikander, arrivato nelle sale italiano da pochi giorni.

Qui sotto potete leggere la nostra impressione sul film, mentre più sotto il poster Mondo.

Cinespression – Il Lato Nerd della ForzaTomb Raider è un manifesto femminista molto più particolare di come finora è stato mostrato al cinema, che sfocia in azione esagerata ed un atmosfera alla Indiana Jones, filtrata non da tinte rosa o da l’aura da femme fatale, ma da un complesso di elettra che sfocia nel desiderio di dimostrare quanto si vale. 
Il film si mostra si in un modo prevedibile a livello di narrazione, ma affascina comunque per la potenza visiva e d’intrattenimento delle scene, come anche grazie ad una protagonista perfettamente in parte.
E’ proprio lei infatti il punto focale, il punto più forte della pellicola. Alicia Vikander si differenzia da Angelina Jolie e vince proprio su questo, su come appare, tosta ma anche innocente, capace di un’interpretazione magistrale, ma sopratutto sul saper portare un film abbastanza buono tutto sulle proprie spalle. La pellicola quindi alla fine non si rivela come un buonissimo adattamento di un videogioco al cinema, ma come un buon film d’azione con una protagonista femminile, anche se forse un po’ troppo vecchio stile perché possa arrivare a tutti quelli che amano il cinema moderno fatto di sensazionalismo ed esplosioni.

Che ne pensate? Ce lo vedo bene uno come Junkie XL dietro alle musiche del nuovo Tomb Raider.

Lara Croft è la figlia indipendente di un eccentrico avventuriero svanito nel nulla quando lei era ancora un’adolescente. Oggi 21enne e senza un reale scopo nella vita, Lara vaga per le caotiche strade di East London come corriere – riuscendo a malapena a pagarsi l’affitto – mentre frequenta delle lezioni universitarie – facendo a malapena in tempo ad arrivare a lezione. Determinata a forgiare la propria strada, si rifiuta di prendere le redini dell’impero di suo padre, rifiutando persino l’idea che lui sia davvero morto. Molti le consigliano di affrontare i fatti e di andare avanti, e la stessa Lara non capisce con esattezza che cosa la porti a voler risolvere il mistero riguardo la morte del proprio genitore.

Andando contro le ultime volontà di suo padre, Lara si lascia tutto alle spalle cercando l’ultima destinazione in cui l’uomo è andato: una leggendaria tomba su una mitica isola che potrebbe trovarsi da qualche parte nelle coste giapponesi. La sua missione, però, non sarà facile, e già solo raggiungere l’isola si rivelerà estremamente difficile. Improvvisamente, le prove aumenteranno per Lara, che – armata solamente della sua mente acuta, della sua fede cieca e del suo spirito testardo – dovrà imparare a spingersi oltre i propri limiti mentre si avventura nell’ignoto. Se sopravviverà, allora si sarà guadagnata il suo soprannome, Tomb Raider (predona delle tombe).

L’uscita del reboot di Tomb Raider è prevista per il 16 marzo del 2018, con Roar Uthaug alla regia su una sceneggiatura di  Geneva Robertson-Dworet.

Nel cast Alicia Vikander (Lara Croft), Walton Goggins (Padre Mathis Vogel), Dominic West (Lord Richard Croft) e Hannah John-Kamen. La fotografia sarà a cura di George Richmond, mentre la colonna sonora sarà composta da Junkie XL.