Transformers: Rise of the Beasts, svelato il titolo del nuovo capitolo della saga cinematografica

Il titolo del prossimo film di Transformers è stato annunciato. Il settimo capitolo della saga sarà chiamato ufficialmente Transformers: Rise of the Beasts.

La notizia è stata rivelata nell’ambito di uno speciale evento stampa incentrato sui nuovi sviluppi riguardanti l’ultimo film di Transformers, che secondo quanto riferito ha appena iniziato le riprese ed è attualmente previsto per il 2022.

Di recente sono trapelate notizie circa il fatto che la star di In the Heights, Anthony Ramos, avrebbe recitato nel nuovo film di Transformers. Si dice che Ramos interpreti “un eroe imperfetto e vulnerabile che ha commesso errori nella sua vita ed è desideroso di riscattarsi con l’aiuto di Optimus Prime”. Dominique Fishback sarà anche lei fra i protagonisti del blockbuster, e l’attrice Luna Lauren Vélez interpreterà la madre di Ramos.

A differenza di Bumblebee, che Lorenzo Di Bonaventura ha affermato essere stato deliberatamente progettato per essere un film più piccolo e “più intimo”, Rise of the Beasts sarà “una storia spettacolare… nella tradizione dei film di Bay“. L’azione si sposterà a New York City e incorporerà due nuovi personaggi umani: quelli già descritti. La produzione girerà anche in Perù, inclusa una momento raro in cui gireranno nelle antiche rovine Inca di Machu Picchu (un incubo logistico su cui Caple ha detto che lui e il suo team di produzione stanno ancora lavorando).

Bumblebee tornerà in Rise of the Beasts, ma il film si concentrerà maggiormente su Optimus Prime (doppiato ancora una volta da Peter Cullen), che serve come una sorta di storia delle origini di quando arriva sulla Terra per la prima volta e impara a diventare un capo.

Voglio scoprire di più su Optimus Prime, andare sotto la superficie – andare sotto il metallo, se volete – ed esplorare chi è, e la sua esperienza sulla Terra“, ha detto Caple. Il regista ha anche rivelato il concept art dell’aspetto di Prime per il film, che si allineerà più da vicino con l’aspetto squadrato di Prime della serie animata originale e della linea di giocattoli. Altri personaggi classici dei Transformers che appariranno in Rise of the Beasts includono Mirage (alias una Porsche 911) e Arcee (uno dei pochi Transformers di genere femminile).

Il film attingerà alla serie animata “Beast Wars” incentrata su robot che si trasformano in animali anziché in veicoli. Come ha spiegato Caple, nel film, questi Transformers sono “animali preistorici che hanno viaggiato nel tempo, e li troviamo sulla Terra”. Includono Airazor (che può diventare un falco), Rhinox (che può diventare un rioceronte) e Optimus Primal, un personaggio diverso da Optimus Prime che può trasformarsi in un enorme gorilla ed è il capo dei Maximal, simili a bestie.

Caple ha anche presentato in anteprima i concept art di questi personaggi, suggerendo un’eleganza nel loro design, una piccola ma significativa differenza dall’approccio più massimalista dei progetti di Bay.

Da adolescente negli anni ’90, Caple ha affermato di essere un grande fan della serie TV “Beast Wars”, che è stata una delle prime serie animate che hanno utilizzato la CGI invece dei disegni bidimensionali. Di Bonaventura ha spiegato che la decisione di trasformare il franchise di Beast Wars è stata “per dare al pubblico qualcosa di nuovo”.

“Avevamo un po’ esaurito, direi, la storia circa la battaglia tra Decepticon e Autobot”, ha detto. “Vedrai cattivi che non hai mai visto prima, vedrai Autobot che non hai mai visto prima, vedrai molti elementi che non abbiamo mai fatto prima.”

Quest’ultimo episodio sarà diretto da Steven Caple Jr., che in precedenza aveva diretto Creed II, e sarà scritto da Joby Harold, che quest’anno ha anche scritto Army of the Dead.

Dopo la popolarità di Bumblebee del 2018, il franchise di Transformers sembra espandersi oltre il regista Michael Bay – per fortuna. Ci sono diversi altri film di Transformers in sviluppo a quanto pare, tra cui uno scritto dallo scrittore di Murder Mystery, James Vanderbilt, e uno animato diretto dal regista di Toy Story 4, Josh Cooley.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: