Tutti i Titani presenti nel trailer di Godzilla: King of the Monsters

Godzilla: King of the Monsters sta è pronto ad arrivare nei cinema di tutto il mondo, ed è pronto anche ad espandere ulteriormente il secondo universo espanso della Warner Bros. in collaborazione con la Legendary Pictures, il MonsterVerse,

Dopo Godzilla e Kong: Skull Island, il nuovo film mostrerà molti altri titani unirsi al nostro gigantesco Dio dei mostri, infatti in King of the Monsters il nostro amabile e distruttivo Godzilla affronterà nuove creature che sono conosciute come “Titani” nel MonsterVerse, al fine di ripristinare l’ordine naturale del mondo. Ma quali son queste creature?

Nel nuovo trailer abbiamo potuto dare un’occhiata ad una vera moltitudine di Titani che devasteranno la nostra Terra, noto anche come il terreno di caccia del Dio dei mostri, ed oggi quindi andremo a approfondirli assieme.

Ovviamente l’articolo contiene spoiler provenienti dal trailer di Godzilla: King of the Monsters, quindi se non volete alcun tipo d’anticipazione non continuate con la lettura. 

Il nuovo film di Godzilla ovviamente presenterà di nuovo il Dio dei mostri, ma la grande domanda qui è, Godzilla è il vero Dio dei Mostri? Nei vecchi film, nei fumetti e in vari altri medium, Godzilla è stato venerato come il kaiju / mostro definitivo, ma nel MonsterVerse, potrebbe non avere ancora quel titolo. Invece, è possibile che, per ora, Ghidorah sia l’attuale Re dei Mostri – e sconfiggere il drago volante sembra essere il punto cruciale di ciò che accadrà nel nuovo film. Mentre il primo era incentrato principalmente sul mistero di Godzilla e dei MUTO, l’imminente film si espanderà in più azioni monster vs monster.

Nel periodo trascorso dal film del 2014, Godzilla ha pattugliato il Pacifico e parti del resto del mondo, viaggiando tra i punti presenti grazie alla realizzazione della Teoria della Terra Cava, per tenere d’occhio tutti i mostri del mondo, inclusi i tre nuovi Titani che appaiono nel trailer di Godzilla: King of the Monsters. Ora che l’umanità sa che Godzilla è dalla loro parte, è solo una questione di tempo prima che si schierino con l’iconico kaiju per sconfiggere gli altri Titani sul pianeta. Altrimenti, come è stato ipotizzato nei trailer del film, il ripristino dell’ordine naturale del mondo potrebbe significare l’estinzione dell’umanità.

La disfida sarà l’evento d’estinzione di massa che noi umani abbiamo sempre presagito? Non lo sappiamo, ma certamente con Ghidorah la distruzione è assicurata. Godzilla è già un Dio per noi piccole formiche al suo confronto, ma non è ancora il re, ed è il confrontarsi con il potente drago a tre teste sarà sicuramente ciò che lo incoronerà. Godzilla: King of the Monsters è il primo film di Hollywood ad includere re Ghidorah sul grande schermo – o, almeno, una versione dell’iconico drago a tre teste. Apparso per la prima volta nel film del 1964 intitolato Ghidorah, Three-Headed Monster, il drago è stato l’arcinemico nemico di Godzilla in tutti i film di Toho, e ora questa disfida continuerà a Hollywood nel MonsterVerse.

Nella sua incarnazione originale, Ghidorah era un mostro extraterrestre che distruggeva i pianeti, mentre nel MonsterVerse vengono ignorate, a quanto pare, parti del passato del kaiju, come lui che distrugge Venere. A quanto pare l’origine spaziale di Ghidorah è stata recentemente confermata.

Grazie al sito di Monarch sappiamo che Ghidorah – noto come Monster Zero – attualmente risiede nelle profondità dell’Antartide, dove Monarch lo ha studiato. Considerando ciò che l’agenzia ha imparato finora, sembra che a ciascuna delle teste di Ghidorah vengano attribuite personalità uniche. Inoltre, come determinato dal sito Web di Monarch Sciences e mostrato nel secondo trailer di Godzilla: King of the Monsters, Ghidorah domina Godzilla in altezza (rispettivamente 158,801 e 108,204 metri), e sembra essere di gran lunga superiore al kaiju originale per quanto riguarda la forza. Secondo il sito web virale di Legendary, se Ghidorah avesse usato la sua potenza al completo con i suoi “gravity beams”, la stratosfera sarebbe stata squarciata da una tempesta ultraterrena di tuoni e fulmini come il nostro cielo non ha mai visto.

Ma il potente dragone non è il solo che si confronterà con Godzilla, anche se secondo alcune speculazioni in realtà potrebbe essere alleato della divinità. Uno dei tre grandi mostri che appaiono nel trailer di Godzilla: King of the Monsters è Rodan, un rettile volante la cui storia nell’universo è caratterizzata da nient’altro che distruzione. Anche se Rodan è uno dei Titani più piccoli che appaiono nel film (46,9392 metri) la sua apertura alare è sorprendentemente lunga portando le sue dimensioni ad arrivare a 265,4808 metri.

Il tutto rende estremamente devastanti le sue abilità inerenti ai forti venti ed al potere vulcanico (come mostrato nei trailer di Godzilla: King of the Monsters). Per queste particolarità Rodan ha guadagnato il soprannome “Demone del fuoco” dalle antiche civiltà. Secondo il sito Web di Monarch Sciences, Rodan risiede attualmente all’interno del vulcano Isla De Mara.

Rodan è apparso per la prima volta nel film Rodan del 1956, appena due anni dopo il debutto di Godzilla, ma è stato solo pochi anni dopo che l’iconico kaiju si è unito all’universo espanso giapponese – ed ora Rodan è pronto per unirsi a Godzilla ancora una volta, ma questa volta nel MonsterVerse. Come detto inizialmente, non è chiaro a chi Rodan sia fedele, ma è teoricamente possibile che Rodan possa unirsi a Godzilla nella lotta contro Ghidorah ad un certo punto del film. La supposizione viene da una vecchia immagine rilasciata che mostra Godzilla sparare il suo raggio atomico in aria. La suddetta venne accompagnata da una descrizione che lasciava intendere fosse una sorta di “chiamata alle armi”, il che quindi ci fa supporre che Rodan possa far parte di una sorta di squadra capeggiata dal possente Godzilla.

Infine, l’organizzazione Monarch crede che il sistema di combustione vulcanica interna di Rodan, e le capacità di volo in stile Pterodattilo, possano far di Rodan il re dei cieli nello stesso modo in cui Kong è il re dei primati.

Ovviamente, il titano che ha dato più nell’occhio, visto che è anche uno dei più amati e popolari (non so perché visto che è praticamente una falena gigante), è Mothra. La sua apparizione in Godzilla: King of the Monsters potrebbe però essere diversa da come i fan dell’originale la conoscono. Anche se Mothra è apparsa per la prima volta nel film del 1961, Mothra, il Godzilla del 2019sarà la prima vera volta che la vedrà apparire in un film di Hollywood, come nel caso della maggior parte dei titani nel film in uscita.

A giudicare dal primo trailer di Godzilla: King of the Monsters, Mothra apparirà in varie forme nel film. Non è chiaro come questo possa funzionare nella storia e in che misura il film si espanderà, ma è anche possibile che la pellicola includa le fate di Mothra, ovviamente in maniera originale, come un modo in cui Monarch riesce a comunicare con il titano. In un articolo abbiamo speculato a proposito di come Vera Farmiga e Millie Bobby Brown potrebbero essere la versione hollywoodiana delle due fate, e come potrebbero comunicare con Mothra grazie ad alcuni macchinari che emettono onde a determinate frequenze.

Sin dai primi film Mothra è stata un angelo custode per gli umani, e la sua superpotenza ha fatto sì che venisse riverita come la Regina dei Mostri, motivo per cui è stata strettamente associata a Godzilla. Considerando poi che Mothra è anche uno dei più celebri nemici di Ghidorah, è plausibile che lei si schiererà con Godzilla contro il dragone nella pellicola.

Questi sono ovviamente i titani principali che il trailer ha deciso di mostrarci, ma alcune sequenze hanno lasciato intendere che potrebbero essercene anche altri. Non abbiamo idea dei vari nomi affibbiati a questi determinati titani, ma attraverso alcune veloci analisi, ed attingendo dalla mitologia nipponica del franchise, possiamo presumere chi potrebbero essere.

In una sequenza vediamo un mostro simile ad un granchio mentre esordisce dal terreno mostrando le sue zampe dotate di aculei. Anche se non è stato confermato, è opinione diffusa che il mostro nel trailer sia Kumonga, un ragno gigante che è apparso per la prima volta nel film Son of Godzilla. Tuttavia, nonostante abbia esordito come cattivo, Kumonga si è occasionalmente schierato con Godzilla stesso, e potrebbe farlo di nuovo. È interessante notare che il MonsterVerse ha già visto l’apparizione di un ragno gigante in Kong: Skull Island, quindi c’è già un precedente per una potenziale apparizione di Kumonga.

Successivamente ne abbiamo uno più misterioso, che smuove il terreno di cui è fatta una montagna. Sapendo che viene fuori da un terreno roccioso, ed che è piuttosto enorme, alcuni hanno pensato possa trattarsi di Anguirus, il primo mostro che ha combattuto Godzilla nel film del 1955 Godzilla Raids Again. Tuttavia, dal momento che Godzilla è diventato un personaggio più eroico nel tempo, Anguirus si è anche schierato con l’iconico kaiju in diversi film. Quindi, è possibile che Anguirus possa apparire in Godzilla: King of the Monster o combattere il Dio ancora una volta, ma non sappiamo con certezza nemmeno se si tratti di lui. Da un’altra brevissima sequenza proveniente da un altro trailer, alcuni hanno tirato fuori la teoria che in realtà potrebbe essere Gamera, la gigantesca creatura dalle sembranze di tartaruga, anche lui inizialmente nemico di Godzilla e poi alleato.