Un nuovo rapporto suggerisce che la percentuale richiesta dalla Disney per Spider-Man fosse inferiore ai rapporti iniziali

Ulteriori dettagli stanno venendo alla luce sull’impasse fra Disney e Sony che ha portato a un accordo non concluso tra i due studi, almeno per il momento, e sembra che una discrepanza sia ciò che la Disney ha effettivamente richiesto.

I primi rapporti affermavano che la Disney aveva richiesto una quota del 50% per quanto riguarda gli incassi sui prossimi film di Spider-Man, ma in un nuovo rapporto di THR quel numero pare esser stato rettificato.

Il numero citato è una quota del 30%, che è ancora significativa ma il 20% può fare la differenza quando parli di oltre un miliardo di dollari fatti al botteghino, che Spider-Man: Far From Home ha raggiunto.

Ecco come funzionerebbero i numeri se l’accordo fosse in vigore per Far From Home (tra l’altro ai suoi termini più semplici, poiché nei contratti ci sono molti dettagli più piccoli che potrebbero modificare questo risultato finale). Il budget di Far From Home era di 160 milioni, e spesso questo va a raddiopiarsi per i costi pubblicitari o reshoot. Se lo raddoppi quel numero diventa 320 milioni. Sottrarre 320 dal botteghino di 1.110.357.640 ci lascia con 790.357.640, e il 30% di quella cifra sono 237.107.292 milioni per la Marvel e il resto per la Sony (553.250.348).

Per la Sony, sembra che anche il 30% sia troppo, e qualsiasi studio preferirebbe avere 790 milioni di dollari rispetto a 553 milioni di dollari, soprattutto dal momento che non ottengono soldi dal merchandising o dai film dell’UCM. È anche uno degli unici grandi franchising di Sony a fare soldi.

Sony, come sappiamo, ottiene anche una royalty annuale dalla Marvel a seconda di quanto vanne bene i film dell’UCM con Spider-Man. Più sono grandi al botteghino, più bassa è la royalty e nel film precedente era di circa 30 milioni.

È anche comprensibile il motivo per cui la Marvel vuole una fetta più grande di quella torta, poiché Spider-Man è inquadrabile come il loro personaggio più iconico. Inoltre, anche se non ha incassato 2 miliardi come Avengers: Endgame, 200 milioni di dollari non sono cifre su cui sputare, anche per uno studio delle dimensioni della Disney, quindi qualsiasi importo per loro sarebbe una vittoria.

Fonte