Un rumor vorrebbe Emma Stone pronta ad intentare causa contro la Disney

Secondo quanto riferito, Emma Stone starebbe considerando di citare in giudizio la Disney per l’uscita di Crudelia su Disney +.
La storia delle origini della cattiva è stata presentata in anteprima contemporaneamente nei cinema e su Disney + il 28 maggio, utilizzando la funzione Premier Access da $ 29,99 lanciata con le precedenti pellicola, Mulan e Raya e l’ultimo drago.

Mentre il film guidato da Stone è stato considerato un successo di pubblico e critica, i numeri al botteghino non sono stati molto impressionanti. Molti hanno ipotizzato che la release ibrida di Crudelia abbia ridotto i suoi incassi complessivi.

L’ultimo blockbuster della Disney a fare un doppio debutto è stato l’attesissimo Black Widow. Sebbene il film Marvel abbia generato solidi numeri in apertura del fine settimana per i tempi della pandemia, Natasha Romanoff ha visto una grande perdita. Scarlett Johansson ha intentato una causa contro Disney, citando che l’uscita su Disney + di Black Widow è stata una violazione del suo contratto.

Lo stipendio di Johansson dipende dai numeri al botteghino del film, che secondo lei sono stati ostacolati dal modello Premier Access. Sulla scia di questa causa, a quanto pare anche la protagonista di Crudelia ha intenzioni analoghe.

L’ex redattore di THR Matt Belloni ha riferito nella sua newsletter esclusiva “What I’m Hearing…” che la star di Crudelia sta attualmente considerando di fare causa: “Si dice che Emma Stone, la star di Crudelia, stia soppesando le sue opzioni“, ha scritto. Belloni ha anche proposto il nome di Emily Blunt come uno dei talent che potrebbero parlare dopo la release di Jungle Cruise questo fine settimana.

Belloni ha definito la Disney “notoriamente difficile da affrontare” in queste circostanze, aggiungendo che altri creativi hanno aspettato dietro le quinte che qualcuno sotto i riflettori parlasse.

Belloni ha sottolineato che Johansson ha un enorme sostegno da parte di altri artisti, e ha ipotizzato che questo problema non verrà messo a tacere. Gli avvocati della Disney si sono affrettati a rispondere all’azione della Johansson con una dichiarazione controversa.

Lo studio afferma di aver rispettato completamente tutte le clausole del contratto della Johansson. In un possibile tentativo di minare le affermazioni dell’attrice, la dichiarazione afferma che l’ammontare del suo stipendio non è stato ostacolato dall’uscita su Disney +, ma è invece aumentato.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: