Underworld: ecco un test footage della serie di Star Wars in live-action mai realizzata

Un test footage di Underworld, il programma televisivo di Star Wars in live-action ormai cancellato di George Lucas, è arrivato online.

Mentre il franchise alla fine ha fatto il salto nel piccolo schermo con qualcosa in live-action lo scorso autunno con The Mandalorian, i fan di lunga data sanno che Lucas stava cercando di fare quel salto nel lontano 2005 con Underworld, che doveva essere ambientato tra la trilogia prequel e quella originale durante l’ascesa al potere dell’Impero.

La serie trascorse alcuni anni in pieno sviluppo. Sono stati scritti cinquanta script e il piano iniziale prevedeva 100 episodi di 42 minuti. Sfortunatamente, a causa di problemi di costo, gli episodi non sono mai stati prodotti.

Underworld era ancora sul tavolo quando la Disney acquistò la Lucasfilm, ma ovviamente la serie non vide mai la luce del giorno. Anche con The Mandalorian che riceve elogi dai fan e prepara il palcoscenico per l’eccitante futuro del franchise su Disney +, alcuni spettatori non possono fare a meno di chiedersi che cosa Underworld avrebbe potuto essere se fosse stato realizzato. Ora i fan possono avere un assaggio con un test footage.

Apparso sul canale YouTube holonet, questo è un video composto da una breve scena di Underworld e da filmati dietro le quinte.

Potete guardarlo qui sotto:

Si dice che Star Wars: Underworld fosse ambientato principalmente nel mondo sotterraneo di Coruscant (che è stato brevemente intravisto in Star Wars: Episode II l’Attacco dei Cloni, nel periodo di tempo tra Episodio 3 e Episodio 4. È durante questo periodo che l’Impero Galattico sale al massimo potere in tutta la galassia. Nel 2005, George Lucas disse alla Star Wars Celebration al pubblico che lo spettacolo non si sarebbe concentrato su alcun personaggio dei film, ma che alcuni di loro sarebbero potuti apparire.

Il produttore Rick McCallum ha commentato la trama della serie dicendo che Lucas immaginava un posto tra l’episodio III e l’episodio IV con molti personaggi che non abbiamo mai incontrato che sono stati sviluppati in alcuni dei romanzi e altre cose. L’entusiamso era palpabile e avrebbero potuto avere l’opportunità di rispondere alle domande di tutti una volta per tutte al termine della serie. Sarebbe stata molto dark e più basata sui personaggi. Veniva soprannominato “Deadwood nello spazio” e “Empire sotto steroidi”. Steve Sansweet di Lucasfilm ha anche descritto la serie come il “grasso, viscido ventre di Star Wars”.

Secondo Dan Wasson, responsabile del progetto per la Wii Star Wars: Il Potere della Forza, la serie tv avrebbero potuto contenere elementi provenienti da quei giochi. Nel 2014, Stephen Scaia ha rivelato nella sua campagna Kickstarter di essere stato uno scrittore per la serie, ed è stato coinvolto in diversi elementi della trama, tra cui Lando Calrissian che ha perso il Millennium Falcon a causa del primo incontro di Han Solo, Solo e Chewbacca, così come una scena d’azione con Boba Fett.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: