Venom: La furia di Carnage, ancora incerto l’inizio dei reshoot

Ancora incerto l’inizio della fase di reshoot per il sequel di Venom, visto l’attuale clima che si respira negli USA.

Si dovrà ancora aspettare per la ripartenza delle produzioni cinematografiche ad ampio budget su territorio USA, sia per la minaccia Covid-19 che non è scomparsa nel nulla, ma anche per le rivolte nate dal movimento #blacklivesmatter che sta mettendo in ginocchio le principali città degli States.

Un clima di incertezza che porta la fase di reshoot del sequel di Venom, intitolato Venom: La furia di Carnage, a non avere ancora una data precisa, lasciando per ora Andy Serkis, regista del fil, a concentrarsi sulla post-produzione del girato portato a casa fino ad oggi.

A parlare di questa situazione è Dan Wilson, produttore del film che, durante un’intervista con Vanity Fair, ha rivelato:

Nessuno vuole tornare in un ambiente potenzialmente rischioso, e il discorso vale anche per la troupe, non solo per gli attori, vale per tutte le persone su un set. C’è molto nervosismo, cosa che trovo naturale e comprensibile. Ne abbiamo discusso e ne abbiamo tenuto conto. Per il resto, vedremo.


Venom: La furia di Carnage (Venom: Let there be carnage) uscirà nelle sale statunitensi il 25 giugno 2021, con Andy Serkis alla regia, su una sceneggiatura di Kelly Marcel, e con Avi Arad, Kelly Marcel, Amy Pascal e Matt Tomlach come produttori.

La fotografia è a cura di Robert Richardson.

Nel cast Tom Hardy (Eddie Brock / Venom), Michelle Williams (Anne Weying), Woody Harrelson (Cletus Kasady / Carnage), Stephen Graham e da confermare la presenza di Naomie Harris nei panni di Shriek.

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: