Warner Bros pianifica una ristrutturazione intera ma non intacca il futuro del DCEU

In un lungo articolo di Variety è stato riportato una notizia che vorrebbe la Warner Bros. star pianificando una totale ristrutturazione della DC Films, a seguito del risultato al botteghino di Justice League, non propriamente all’altezza delle aspettative.

Secondo le informazioni rilasciate dal sito, Jon Berg lascerà il suo attuale compito di dirigente della divisione di produzione cinematografica dedicata ai film basati sui fumetti DC Comics, la DC Films, e si affiancherà come partner di produzione a Roy Lee, produttore di The Lego Movie e It. A quanto pare questo è qualcosa che Berg aveva richiesto tempo addietro, secondo il suo desiderio di diventare produttore per lo studio. Il tutto parrebbe esser stato confermato da una dichiarazione di Toby Emmerich, presidente della Warner Bros. Picture Group.

Ci si aspetta quindi che la Warner nomini quanto prima un nuovo punto di riferimento per i film della DC. Geoff Johns, che ha collaborato con Berg in gran parte dei film, dovrebbe continuare a servire come capo direttore creativo della DC Entertainment, riferendo alla presidente della DC, Diane Nelson. Andando avanti il suo lavoro potrebbe anche mutare e divenire di natura consultiva.

Variety riporta anche che Emmerich starebbe valutando l’idea di integrare le operazioni commerciali circa la DC Films all’interno dello studio principale, cosa che significherebbe porre le divisioni della Warner “sotto lo stesso tetto” piuttosto che tenere la DC in un “edificio separato“. Questo porterebbe la DC a sottostare alla Warner in una maniera analoga a come fa la Marvel con la Fox e la Sony, invece che come un’etichetta a se stante simile ai Marvel Studios. Questa ristrutturazione interna dovrebbe avvenire entro gennaio.

Anche se Justice League si è per il momento rivelato un insuccesso al botteghino, il resto dei grandi blockbuster che la Warner ha portato al cinema lungo il 2017 ha comunque contribuito a compensare la delusione circa il cinecomic.

Per quanto riguarda Zack Snyder infine il sito riporta che per il momento non ci sono altri piani per la direzione di altri cinecomic DC Films al regista, ma che comunque continuerà a ricoprire il ruolo di produttore esecutivo ed altri tipi di collaborazioni varie in seno alla DC Films, come la produzione di Wonder Woman 2 e Aquaman. La Warner ha un accordo di produzione con Snyder, quindi comunque non è irreale che in futuro possa dirigere un altro cinecomic DC.

Infine il sito riporta alcune informazioni circostanziali, dicendo che Ben Affleck continuerà ad interpretare Batman ed effettivamente dovrebbe comparire nello stand-alone su The Flash, con Ezra Miller, ma parrebbe altamente improbabile che vesta il mantello del Cavaliere Oscuro nello stand-alone diretto da Matt Reeves. Stando al sito parrebbe che il regista sia intenzionato a lanciare nuovi talenti nel DCEU con la pellicola, andando quindi a sostenere il rumor che vorrebbe nel film un altro attore che interpreti un Bruce Wayne più giovane. Questo però non implica che Ben Affleck sarà fuori dal progetto del DC Extended Universe, ne che The Batman lo sia.

La ristrutturazione avverrà e non sappiamo se il termine “DC Films” verrà mantenuto, ma sappiamo che questo cambio di direzione non intaccherà minimamente i piani per il futuro del DC Extended Universe. Infatti il sito riporta la conferma che una nuova avventura con Flash ci sarà, Aquaman effettivamente uscirà al cinema, il sequel di Wonder Woman è in fase di pianificazione, e con la New Line Cinema, il cinecomic Shazam è pronto a cominciare la propria produzione.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: