Watchmen: Damon Lindelof chiarisce ancora una volta la sua posizione su una seconda stagione

Lo showrunner di Watchmen, Damon Lindelof, afferma che probabilmente non tornerà per l’inevitabile seconda stagione della serie di successo della HBO.

Leggi anche: c’è veramente bisogno di una seconda stagione di Watchmen?

La prima stagione della serie acclamata dalla critica è stata un successo per il network che ha attirato in media 7,1 milioni di telespettatori. Il finale della prima stagione, sebbene conclusivo, ha lasciato aperti alcuni misteri da risolvere per una potenziale seconda stagione.

La serie segue la Angela Abar di Regina King mentre indaga sull’omicidio della sua amica e scopre una cospirazione lunga 34 anni che coinvolge vigilanti mascherati, suprematisti bianchi e un senatore repubblicano degli Stati Uniti. Agendo come un sequel dell’omonima serie a fumetti targata DC Comics del 1987, creata da Alan Moore e Dave Gibbons, lo spettacolo non solo esamina la moralità del vigilantismo ma approfondisce anche l’ingiustizia razziale in America.

Lindelof ha detto a Variety che pensa che ci sia “una probabilità molto alta” che Watchmen tornerà per un’altra stagione. Anche così, l’ex-produttore esecutivo di Lost si attiene alla sua affermazione che non sarà lui a dirigere lo spettacolo.

“Capisco che ci sia questo desiderio ma le cose grandi richiedono una risposta ferma”, ha detto. “Ci sarà di più, non ci sarà di più? E purtroppo la risposta è ‘probabilmente no’. Sono stato abbastanza coerente al riguardo da quando abbiamo presentato lo show al Comic-Con”.

Lindelof afferma di essersi avvicinato alla prima stagione di Watchmen come se fosse simile agli spettacoli antologici, come True Detective o Fargo della HBO, dove “altri visionari possono entrare e giocare“.

Anche se sembra che Lindelof abbia deciso di non scrivere la seconda stagione di Watchmen, non è pronto a dire che ha finito con la serie per sempre: “Voglio anche lasciare spazio per altro“, aggiunge. Lo scrittore di Watchmen dice che sta tenendo la porta aperta nel caso in cui abbia un “momento” eureka “tra qualche tempo”, tra tre, quattro o cinque anni “e voglia tornare“. Tuttavia, non è ancora chiaro se la HBO vuole continuare e realizzare nuove stagioni senza Lindelof al timone: “Sarebbe difficile immaginare di farlo senza che Damon sia coinvolto in qualche modo“, ha recentemente dichiarato il capo della programmazione della HBO Casey Bloys.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: