Wonder Woman 1984: Charles Roven ribadisce che non si tratta di un sequel “classico”

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

La Dc/Warner ha cercato di costruire un universo cinematografico con ogni film collegato l’uno all’altro, un po’ come stanno facendo i Marvel Studios con gli ultimi lungometraggi, ma senza riuscirci, basti vedere Suicide Squad Justice League. A questo punto sembra proprio che le major abbiano deciso di concentrarsi sui film singoli, ambientati sempre nello stesso universo, e quindi non mancheranno citazioni al Batman di Ben Affleck o al Superman di Henry Cavill, ma non vi aspettate cameo o cosa simili.

In particolar modo, a risentire di questo cambio di rotta, sono i film stand alone su Wonder Woman, e in particolare il prossimo Wonder Woman 1984, ancora una volta diretto da Patty Jenkins dopo l’enorme successo del primo film. Il sequel è, ovviamente, il continuo del film del 2017, ma al tempo stesso presenterà delle atmosfere, delle situazioni, e una storia, che faranno sembrare 1984 un film quasi distaccato. Per farvi capire, un sarà un sequel come lo sono quelli della saga di Indiana Jones o di 007. Una cosa di cui si era già discusso in precedenza, ma che il produttore esecutivo dei vari cinecomics DC, Charles Roven, ha ribadito con fermezza in una recente intervista con Vulture:

[Patty Jenkins] era determinata a fare in modo che questo film fosse la prossima iterazione di Wonder Woman, ma non un sequel. Ed è sicuramente ciò che sta realizzando. È un’epoca completamente diversa, e vi permetterà di capire cos’ha fatto Diana/Wonder Woman negli anni intermedi. Ma quella che stiamo raccontando è una storia completamente diversa.


Wonder Woman 1984 uscirà nelle sale statunitensi il 5 giugno 2020, con Patty Jenkins alla regia, su una sceneggiatura di Dave Callaham, Geoff Johns e della stessa Jenkins, con un soggetto di Geoff Johns e Patty Jenkins, e con Gal Gadot, Patty Jenkins, Stephen Jones, Charles Roven, Deborah Snyder e Zack Snyder come produttori.

Nel cast Gal Gadot (Diana Prince / Wonder Woman), Chris Pine (Steve Trevor), Connie Nielsen (Hippolyta), Pedro Pascal, Robin Wright (Antiope), Kristen Wiig (Barbara Minerva / Cheetah) e si vocifera un cameo di Lynda Carter, interprete di Wonder Woman nell’omonima serie tv degli anni ’70.

La fotografia è a cura di Matthew Jensen, mentre la colonna sonora è composta da Hans Zimmer.