Wonder Woman 1984: Pedro Pascal afferma di essersi ispirato a Nicholas Cage per Maxwell Lord

Pedro Pascal ha rivelato che Nicolas Cage ha parzialmente ispirato la sua interpretazione di Maxwell Lord in Wonder Woman 1984.

L’imminente sequel di Wonder Woman fa un salto temporale avanti di 66 anni rispetto al primo film, raggiungendo Diana Prince (Gal Gadot) mentre lavora allo Smithsonian Museum di Washington, DC, con Barbara Ann Minerva (Kristen Wiig). Questi sono alcuni dei pochi dettagli concreti che sono stati rilasciati finora; ci sono ancora molte incognite, come il ritorno di Steve Trevor (Chris Pine), la trasformazione di Barbara, e cosa esattamente Maxwell Lord (Pascal) sta pianificando.

Lord non ha ricevuto molto tempo sullo schermo in nessuno dei numerosi trailer di Wonder Woman 1984, quindi il suo personaggio è ancora un mistero. Nei fumetti, Lord è principalmente un antagonista della Justice League; cerca di usare la sua ricchezza e il suo potere per controllarli e, quando ciò non funziona, cerca di metterli l’uno contro l’altro. Alla fine, sviluppa poteri di controllo mentale e Wonder Woman lo uccide in diretta televisiva.

In Wonder Woman 1984, Lord è conosciuto come il re degli infomercials, promettendo di dare alle persone tutto ciò che potrebbero desiderare. La versione di Lord di Patty Jenkins è un incrocio tra Gordon Gekko, il cattivo senza scrupoli di Wall Street del 1987 che notoriamente proclama “l’avidità è un bene”, e Tony Robbins, l’oratore motivazionale fin troppo reale e guru dell’auto-aiuto che ha iniziato a vendere i suoi prodotti e programmi su infomercials alla fine degli anni ’80.

Gli sceneggiatori David Callaham, Geoff Johns e Jenkins potranno aver tratto ispirazione da Gekko e Robbins mentre scrivevano e creavano il personaggio di Lord, ma Pascal ha incanalato un’altra figura per aiutare a dare vita a Lord: Nicolas Cage. Pascal ha detto a Entertainment Weekly che Cage ha ispirato la sua performance in una scena d’azione specifica.

Pascal non ha detto cosa succede nella scena ispirata a Cage, o se ha emulato un ruolo specifico dell’attore, o se ha optato per un mix più generale degli over-acting che l’hanno reso famoso. Il narcisismo di Lord e la ricerca della ricchezza richiamano alla mente uno dei primi ruoli di Cage, però: Peter Loew in Vampire’s Kiss del 1989. In una delle performance più folli di Cage, incarna un agente letterario con un atteggiamento duro che sta lentamente impazzendo, e questa follia lo porta a credere di star trasformandosi in un vampiro.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: