Home Personaggi Woody Allen presenta il suo 50° film a Venezia! Tutto su “Coup...

Woody Allen presenta il suo 50° film a Venezia! Tutto su “Coup de Chance”!

0
202
Woody Allen
Woody Allen

Un evento cinematografico di proporzioni epiche ha scosso la città di Venezia mentre il grande regista americano Woody Allen è tornato sul palcoscenico internazionale, a sedici anni di distanza dal suo precedente capolavoro “Sogni e Delitti.” Questa volta, il maestro ha affrontato un’impresa audace, dirigendo il suo primo film in lingua francese, “Coup de Chance” (Colpo di Fortuna), un’opera che promette di entrare nell’Olimpo del cinema.

Il film, distribuito prossimamente da Lucky Red, dipinge il ritratto affascinante di una coppia apparentemente perfetta. Fanny e Jean, interpretati rispettivamente da Lou de Laage e Valerie Lemercier, sono affascinanti e benestanti, soprattutto quest’ultimo, la cui professione rimane avvolta nel mistero. Tuttavia, la tranquillità della loro unione è scossa quando Fanny si ritrova a riunirsi con un vecchio compagno di scuola, un incontro che rischia di scuotere le fondamenta del loro idillio matrimoniale. La magia cinematografica di Woody Allen è stata enfatizzata dalla presenza di talenti del calibro di Niels Schneider e Melvil Poupaud a Venezia, costruendo un’attesa febbrile per l’uscita di questo film unico nel suo genere.

Woody Allen ritorna al passato con “Coup de Chance”

Il nuovo capolavoro di Woody Allen, “Coup de Chance,” risplende come un diamante nel panorama cinematografico, evocando ricordi di uno dei suoi precedenti successi, “Match Point.” Il regista stesso ha ammesso che entrambi i film condividono un comune filo conduttore: il capriccio, il caso e la fortuna, forze misteriose che plasmano le nostre esistenze in modi imprevedibili, spesso in modi che rifiutiamo di ammettere.

Pur affrontando queste tematiche, i due film narrano storie diverse e affascinanti. Inoltre, trattando il tema della morte, Woody Allen ci ricorda una verità amara: non possiamo sfuggire a questo destino inevitabile, né la scienza, né la filosofia o la commedia possono salvarci da essa. Con saggezza e ironia, il regista ha inserito un messaggio chiave alla fine del film: non pensarci troppo, ma piuttosto distrarti. Woody Allen, all’età di 87 anni, riflette sulla sua fortunata carriera, riconoscendo il suo percorso privilegiato, ricco di elogi e successi indimenticabili.

Tutti pazzi per Woody!

Come uno dei più grandi sceneggiatori del nostro tempo, Woody Allen svela che la sua routine creativa non è cambiata molto nel corso degli anni. L’esperienza gli ha insegnato che le lezioni più preziose emergono solo dopo i primi film, mentre il resto è una questione di ispirazione continua. Si sveglia al mattino, fa colazione, si dedica all’esercizio fisico, e poi si siede a scrivere a letto con una penna. Nel pomeriggio, trascrive il lavoro con una vecchia macchina da scrivere, una pratica che ha mantenuto costante nel tempo. Il regista rivela anche una curiosa curiosità: ha sempre scritto meglio per personaggi femminili, ispirato da autori leggendari come Tennessee Williams e Ingmar Bergman. Tuttavia, negli ultimi vent’anni, è stato costretto a ritagliarsi un ruolo attivo nei suoi film, il che ha portato a un cambiamento nella sua prospettiva.

“Coup de Chance” esplora profondamente temi universali come l’amore, l’intrigo romantico, la morte e l’assassinio, dimostrando che queste tematiche sono state il cuore pulsante del cinema fin dai tempi antichi. Per quanto riguarda il futuro, Woody Allen rimane aperto a nuove opportunità, specialmente se provenienti da paesi europei. Tuttavia, ha una proposta allettante per chiunque voglia finanziare il suo prossimo film a New York: “Non leggete la sceneggiatura, non interferite nella scelta del cast, semplicemente fornitemi i fondi necessari e lasciatemi lavorare la mia magia.” Una dichiarazione che lascia intendere che il maestro del cinema è pronto per nuove avventure artistiche che ci terranno col fiato sospeso.