X-Men: Dark Phoenix, un nuovo sguardo dettagliato alle tute dei protagonisti!

Dopo che il primo trailer di X-Men: Dark Phoenix è stato rilasciato, in molti si sono messi spulciarlo per estrapolare tutti i dettagli possibili sul film, e dopo aver trovato la sinossi ufficiale adesso ci domandiamo precisamente in che periodo storico post-cedente ad Apocalisse si colloca il film.

Sappiamo che Dark Phoenix avrebbe seguito i suoi predecessori (X-Men: L’Inizio, X-Men: Giorni di un Futuro Passato e X-Men: Apocalisse) coprendo un nuovo decennio di realtà americana: gli anni ’90. Tuttavia, in una nuova intervista con Empire, il regista Simon Kinberg ha rivelato che X-Men: Dark Phoenix esattamente nell’anno 1992:

“È il 1992, nove anni dopo Apocalisse gli X-Men sono diventati gli X-Men che molti di noi conoscono dai fumetti – sono degli eroi – sono ancora visti come diversi dalla società, ma sono molto più conosciuti adesso e quando il film inizia nel 1992, è una squadra di supereroi ben nota.”

Come affermato, ciò è in linea con l’evoluzione di questa seconda linea temporale dei film con gli X-Men, iniziata con X-Men: L’Inizio negli anni ’60, poi in Giorni di un Futuro Passato si è spostata nel Vietnam degli anni ’70, seppur rimanendo collegata con un ponte temporale ad un indefinito futuro apocalittico, consolidando così questa nuova linea temporale, differente da quella ideata dal primo film degli X-men di ben 18 anni fa. Infine con X-Men: Apocalisse la continuity ha portato i nostri mutanti negli anni ’80.

Per gli amanti dei fumetti Marvel Comics non sarà difficile associare il periodo a quello in cui i fumetti degli X-Men sono stati rilanciati sotto l’egida di Chris Claremont e Jim Lee, che li ha fatti diventare i veri e propri architetti delle tematice sci-fi all’interno della saga dei mutanti, tra cui figura anche la storia della Fenice Nera negli anni ’80. Quelle famose novel degli X-Men degli anni ’90 hanno portato la squadra nell’era moderna, il che è ironicamente ciò che propone anche questo ultimo film.

Perlomeno questo era il piano, infatti X-Men: Dark Phoenix adesso si palesa come uno degli ultimi film nell’universo cinematografico degli X-Men, poiché è stato confermato che Kevin Feige presto assumerà il controllo dei personaggi a seguito della ormai certa acquisizione, approvata dagli azionisti. Ciò lascia quindi a Dark Phoenix l’ingrato, e sensazionale compito di fare tutto ciò che può per portare il franchise ad un’epica chiusura. Il film tuttavia sarà solo ed unicamente questo, la fine di un era, e non proporrà nessun tipo di sconvolgimento interno atto a incrociare il franchise con l’universo espanso dei Marvel Studios.