X-Men: TAS, il doppiatore di Bestia parla del trattamento del suo personaggio nella prima stagione

La star di X-Men: The Animated Series, George Buza, che ha doppiato Bestia in tutte e cinque le stagioni dello show Marvel, ammette che “non era esattamente elettrizzato” dal fatto che l’amato X-Men avesse trascorso la maggior parte della prima stagione in prigione.

In “Night of the Sentinels (Part 2)”, il secondo episodio della serie, Bestia si infiltra nel quartier generale della Mutant Control Agency, fortemente protetto, con Wolverine (Cal Dodd) e Storm (Iona Morris) per distruggere i file di registrazione usati per colpire i mutanti tramite il programma Sentinella. Il raid degli X-Men si conclude con il mutaforma Morph (Ron Rubin) ucciso dai robot cacciatori di mutanti e Bestia catturato e incarcerato come prigioniero di Henry Peter Gyrich (Barry Flatman).

“Non ero esattamente entusiasta di essere in prigione durante l’intera prima stagione”, ha detto Buza ridendo durante un panel virtuale di Wizard World con il regista / produttore della serie Larry Houston ei co-protagonisti Dodd e Christopher Britton. “Questa è stata una decisione di produzione. Secondo i produttori, Bestia non avrebbe nemmeno fatto parte del cast regolare per l’intero spettacolo. È stato solo dopo la prima stagione che si sono resi conto che sarebbe stata un’aggiunta migliore al cast e l’hanno fatto uscire.”

Eric Lewald, story editor e autore del libro dietro le quinte sulla serie, aveva precedentemente rivelato che i dirigenti televisivi vedevano Bestia e Jean Gray (Catherine Disher) come “personaggi secondari” e “meno interessanti per il pubblico principale“.

Oltre alla loro esclusione da una prima immagine promozionale con il core team, Bestia e Jean non appaiono insieme agli altri X-Men mentre si scontrano con i cattivi nelle riprese finali della sequenza della opening.

“Beast non avrebbe dovuto far parte dello spettacolo perché c’erano così tanti membri”, ha detto Houston durante il panel. “Ma penso che la qualità della scrittura, e la qualità della performance di George, abbia permesso di riportatlo indietro nella seconda stagione. Penso che tutto questo abbia funzionato nel suo insieme.”

Considerato inizialmente come un membro della “Squadra B” con un ruolo minore, Bestia “è cresciuto nel nostro cuore con affetto”, ha scritto Lewald condividendo un grafico che documenta le apparizioni dei personaggi nella prima stagione di 13 episodi.

“Il nostro metodo costante era differenziare i nostri personaggi il più possibile, quindi abbiamo scritto Hank come se fosse il più premuroso che potevamo”, hanno scritto i team di marito e moglie Eric e Julia Lewald sul loro sito web. “Wolverine si preoccupava profondamente delle persone ma, in vero stile da eroe ribelle, sarebbe stato dannato se lo avesse mostrato. La nostra Bestia era così sicura di sé, così a suo agio nella sua stessa pelle blu, che mostrava apertamente la sua gentilezza e compassione senza timore di sminuire o ridicolizzare. Era grande, forte e gentile. Amava leggere, così come noi dello staff di X-MEN: TAS.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: