Zack Snyder e Netflix stanno lavorando a Army of the Dead 2

Zack Snyder e Netflix stanno lavorando a Army of the Dead 2, un sequel dell’epopea d’azione a tema zombie di Snyder.

L’attesissimo film ha seguito un gruppo di mercenari nel deserto del Nevada, guidati dal Scott Ward di Dave Bautista. Incaricato di rubare centinaia di milioni di dollari da un caveau sotto un casinò, il gruppo si fa strada tra orde di zombi e la maggior parte di loro muore nel processo.

Il film di Snyder era pieno di easter egg che suggerivano una continuazione, che però molta gente ha criticato a sproposito visto che non si trattava di un cinecomic Marvel, ponendo le basi per una vasta mitologia che chiedeva di essere esplorata.

Oltre agli alieni avvistati nella scena di apertura di Army of the Dead, nel film si è visto di tutto, dagli zombi alfa agli zombi robot. Il finale del film alludeva sicuramente al potenziale del franchise di Army of the Dead. La figlia di Scott Ward, Kate (Ella Purnell), è stata una delle due, forse anche tre, persone che sono riuscite a uscire vive da Las Vegas, con il Vanderohe di Omari Hardwick che è sopravvissuto all’esplosione nucleare grazie al fatto che era chiuso nella cassaforte sotto il casinò. In un colpo di scena dell’ultimo minuto, viene rivelato che anche Vanderohe è stato morso da uno degli zombi.

Ora, THR riferisce che Snyder ha firmato un accordo esclusivo con Netflix. Ciò includerà lo sviluppo di Army of the Dead 2, che il regista completerà dopo il suo altro progetto con lo streamer, Rebel Moon. Al momento non sono noti altri dettagli.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: