Zack Snyder parla dell’easter egg di Supergirl in Man of Steel

Il regista Zack Snyder ha anticipato la Supergirl del DC Extended Universe durante il WatchParty di Man of Steel, o almeno e quello che sembra.

Supergirl è più famosa che mai, in gran parte grazie alla straordinaria interpretazione di Melissa Benoist nello show televisivo dell’Arrowverse, e a quanto pare è stata effettivamente istituita nei film stessi, proprio all’inizio del DCEU.

Quando ha creato Man of Steel, Snyder non aveva inizialmente idea che sarebbe diventato la base per l’intero DCEU, anche se dopo ha cominciato a struttura la pentalogia di cui tutti sappiamo. Tuttavia, il visionario regista è noto per aver giocato di lungimiranza, e di conseguenza, ha deliberatamente piantato molti easter egg che sarebbero potuti essere sviluppati in sequel. Nel WatchParty dove ha rivelato l’arrivo della Snyder Cut, ha parlato a lungo di alcuni di questi easter egg.

In una scena chiave di Man of Steel, Clark Kent scopre un’astronave kryptoniana che si è schiantata circa 20.000 anni prima sulla Terra. Come ha sottolineato Snyder, a ben vedere c’è un baccello aperto sullo sfondo, suggerendo che uno di questi antichi kryptoniani sia sopravvissuto. I kriptoniani sono essenzialmente immortali sulla Terra, uno dei molti benefici della radiazione del nostro sole, il che significa che questo sopravvissuto potrebbe essere ancora là fuori. Sebbene Snyder non abbia esplicitamente parlato di Supergirl, ha fatto notare che tutto ciò è stato progettato, e ha consigliato agli spettatori di “rimanere sintonizzati”.

Più tardi in un Q&A coi fan, Snyder ha aggiunto che era sempre stata sua intenzione ampliare l’universo e introdurre più membri della Super-famiglia. Non aveva un’idea solida per Supergirl, ma ha espresso quanto gli sarebbe piaciuto vedere la ragazza d’acciaio sul grande schermo.

In realtà, la storia degli esploratori kryptoniani – e, in effetti, della Supergirl del DCEU – è stata raccontata in un fumetto prequel canonico. La storia è stata scritta da Snyder, dallo sceneggiatore David S. Goyer e il CCO della DC Entertainment, Geoff Johns. Il fumetto introdusse Kara come membro della Gilda degli Esploratori che visse in un’epoca in cui Krypton si stava espandendo in tutto l’universo, desideroso di aumentare la sua sfera di influenza. Kara era il comandante della nave che fu inviata sulla Terra, ma sfortunatamente un ammutinamento fece schiantare la nave e Kara fu l’unica sopravvissuta.

Il commento di Snyder si combina perfettamente con i fumetti e suggeriscono che la sua versione di Supergirl sarebbe stata molto diversa dalla sua incarnazione dell’Arrowverse. Per prima cosa, Kara avrebbe scelto di nascondere la sua esistenza per centinaia di migliaia di anni, senza nemmeno intervenire quando le forze kryptoniane hanno minacciato la Terra in Man of Steel. Non c’è modo di immaginare il personaggio della Benoist in questo contesto, ma forse l’attrice si.

Snyder potrà aver detto agli spettatori di “rimanere sintonizzati”, ma la triste verità è che probabilmente tutto ciò è ormai finito nel dimenticatoio. Non è più coinvolto nella creazione degli schemi per il futuro del DCEU, ed è improbabile che Warner Bros. sia interessata a legare n tale easter egg proveniente da un fumetto prequel che la maggior parte delle persone avrà già dimenticato o addirittura mai letto.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: