Zack Snyder parla di Superman e si definisce un non fan della sua versione cattiva

In una recente intervista, il regista di Justice League, Zack Snyder, ha parlato in dettaglio del perché crede che sia importante per Superman lottare con la sua bussola morale, mentre respinge l’idea di essere un grande fan del “malvagio uomo d’acciaio”.

Leggi anche: Zack Snyder spiega come la sua Snyder Cut di Justice League si inserirà nel DCEU

“Adoro il malvagio Superman? Non al 100% a dire il vero, a parte l’amore per l’idea di Superman in viaggio con il suo personaggio. Adoro l’idea che Superman debba riconciliarsi con la sua moralità, riconciliarsi col suo posto sulla Terra, riconciliare la sua relazione amorosa con Lois e come questo influenza, sai, il modo in cui si relaziona all’umanità come tutti noi facciamo con le normali relazioni che tutti noi abbiamo nella nostra vita quotidiana.”

Secondo Snyder, quando vediamo “Superman alle prese con queste cose, lui diventa molto più riconoscibile”.

“Quando vedo Superman dover capire, come e cosa fare, ora posso andare penso sempre al se io fossi Superman – perché, sai, Superman è un personaggio così astratto, coi suoi poteri e quello che è in grado di fare, quindi ogni volta che puoi riportarlo sulla coi pieni per terra diventa molto più riconoscibile, e molto più interessante.”

Sembra sicuramente che Snyder abbia una buona conoscenza di ciò che batte nel personaggio di Superman. Sfortunatamente, Warner Bros. fu chiaramente presa dal panico per le sue idee circa l’Uomo d’Acciaio, ecco il motivo per cui le riprese di Joss Whedon cambiarono sostanzialmente l’intero arco narrativo dell’eroe nel taglio teatrale.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: