Zack Snyder parla di una sequenza tagliata incentrata su Cyborg e Flash

Zack Snyder ha spiegato nel dettaglio una scena cancellata dalla sua versione di Justice League che avrebbe visto il Flash di Ezra Miller correre indietro nel tempo.

Zack Snyder da un po’ condivide condividere dettagli di tutti i tipi circa la sua versione di Justice League mai stata realizzata, e principalmente lo fa sul sui social network preferito, Vero.

Il regista ha recentemente condiviso una foto di Cyborg che vedeva i suoi genitori all’interno della Scatola Madre, e adesso è stato spiegato che il tecnologico super-eroe sarebbe entrato enl congegno alieno a causa di Flash, che avrebbe preso a correre indietro nel tempo usando la forza della velocità.

Secondo Zack Snyder, questa scena si sarebbe svolta dopo una scena in cui il Cyborg di Ray Fisher avrebbe urlato: “Barry!”, a quanto pare già sentito nei trailer di Justice League:

“Subito dopo… quando Barry torna indietro nel tempo dopo il fallimento iniziale della lega, usa un epico impulso di forza della velocità per proiettare Vic nelle scatole madri.”

Qui sotto potete leggere l’intervento:

VERO: Zack Snyder says Flash running back time to save the Justice League after their failure agaisnt Steppenwolf resulted in Victor Stone being projected into the motherbox. That’s when Victor screams "Barry!" (heard in the trailers). from DC_Cinematic

Nel frattempo, mentre queste notizie circa il film vengono fuori, il futuro di Ezra Miller come The Flash è incerto. Secondo quanto riferito, l’attore ha scritto la propria sceneggiatura del film solista con il famoso scrittore di fumetti Grant Morrison. Il contratto di Ezra Miller è scaduto a maggio mentre gli autori di Spider-Man: Homecoming, John Francis Daley e Jonathan Goldstein, rimangono segnalato come a bordo per dirigere la pellicola.

Fonte