Zack Snyder rivela l’originale concept da Batman V Superman che mostra Wonder Woman nel passato

Batman v Superman: Dawn of Justice ha introdotto Wonder Woman nel DC Extended Universe con una foto di lei in piedi accanto ai suoi alleati durante la prima guerra mondiale.

Oggi però si è scoperto che non era la foto che doveva essere originariamente usata durante le riprese del film. Snyder è apparso in un episodio del programma YouTube, ComicBook Debate, per discutere il suo lavoro sulla Snyder Cut di Justice League, e fra le varie chiacchiere riguardo il film, lo si è potuto vedere di fronte a una fotografia che sembra simile a quella di Batman v Superman, ma molto diversa a un esame più attento.

Nella foto potevamo vedere Wonder Woman non accanto a Steve Trevor e gli altri personaggi che i fan avrebbero conosciuto in Wonder Woman del 2017, bensì in piedi con un gruppo eterogeneo di guerrieri e con diverse teste, presumibilmente quelle di nemici sconfitti, che pendono dalla sua cintura.

La foto è un concept primario inutilizzato proveniente da Batman V Superman, e risale a prima che la Warner assumesse Patty Jenkins per dirigere il film di Wonder Woman. La foto è ambientata durante la guerra di Crimea, che ha avuto luogo nel 1850 ed è stato il primo conflitto armato raccontato da delle fotografie. Ovviamente, Wonder Woman non avrebbe potuto combattere in quella guerra se non avesse incontrato Steve Trevor e lasciato Themiscyra durante la prima guerra mondiale, il che significava che dovevano sostituire quella fotografia nel montaggio finale di Batman v Superman.

Con Diana che raccoglieva teste come trofeo durante il conflitto, sembra che Snyder volesse enfatizzare il lato ferocie di Wonder Woman, il che è diverso da come è stata rappresentata sullo schermo da allora. Questo potrebbe essere un esempio di come il DC Extended Universe sia andato avanti in nuove direzioni da quando Snyder ha lasciato Justice League, qualcosa di cui ha discusso durante l’intervista.

“L’universo DC è andato avanti, si è ramificato, ha impostato i suoi temi, e va bene”, ha detto. “Per quanto riguarda quello che ho fatto e per quanto riguarda la mia visione di quello che volevo fare con questi personaggi, e il viaggio che volevo che facessero, è risaputo che avevo pianificato più film, cinque film, ma sono impegnato. Ho molto da fare. È bello che i fan abbiano così tanta fiducia nel concept primario? Sì, è incredibile, non potrei essere più felice, e sono entusiasta che possano finalmente vedere Justice League. Ma, dovrei continuare? Per ora non ho intenzione di farlo, ma come ho detto, non pensavo che sarei stato qui, quindi chi lo sa?”

Qui sotto potete vedere l’immagine che abbiamo condiviso in pagina:

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: