Zombieland: Doppio Colpo, ecco la prime reazioni al sequel

Le prime reazioni a Zombieland: Doppio Colpo sono arrivate online direttamente dalla premiere di giovedì.

Il seguito di Zombieland, a distanza di dieci anni, è di nuovo diretto da Ruben Fleischer e scritto dagli sceneggiatori originali Rhett Reese e Paul Wernick al fianco di Dave Callaham.

Con un decennio nell’apocalisse di zombi alle spalle, una famiglia improvvisata di assassini di zombi – Columbus (Jesse Eisenberg), Wichita (Emma Stone), Little Rock (Abigail Breslin) e Tallahassee (Woody Harrelson) – devono affrontare diversi nuovi tipi di mostri che si sono evoluti dal primo film, così come una nuova razza di sopravvissuti che include Nevada (Rosario Dawson), Madison (Zoey Deutch), Flagstaff (Thomas Middleditch) e Albuquerque (Luke Wilson).

Una delle cose di cui sono più entusiasta è incontrare alcuni nuovi personaggi nel corso del film. Questa è una prospettiva davvero entusiasmante“, ha recentemente detto Fleischer a Inverse, aggiungendo che il ritorno è stata un’opportunità per offrire commenti sulla mambassa di offerte di prodotti a tema zombie come The Walking Dead e Z Nation.

“Ci sono riconoscimenti e commenti sul fenomeno degli zombie in Zombieland, ma forse non in modo completamente diretto.”

Scrive Brandon Davis di Comicbook: “Zombieland: Doppio Colpo è come una macchina del tempo per il 2009. L’ho adorato. Se hai adorato il primo film, adorerai questo. È divertente. Definirei il sequel un’esplosione assoluta”, aggiungendo poi anche che il cast di base ha la stessa magia del primo e il gruppo di nuovi arrivati aggiunge solo divertimento.

Altre prime reazioni elogiano anche l’ensemble del film e il suo tono “divertente”. Altre reazioni da seguire:

 

Zombieland: Doppio Colpo, il film diretto da Ruben Fleischer, è il sequel del film cult Benvenuti a Zombieland del 2009. Sono trascorsi dieci anni da quando Columbus (Jesse Eisenberg), Tallahassee (Woody Harrelson), Wichita (Emma Stone) e Little Rock (Abigail Breslin) si sono incontrati, creando uno strambo nucleo familiare senza legami di sangue.

Il gruppo si è trasferito nel cuore degli Stati Uniti, a Washington, e di preciso nella Casa Bianca, che ormai abbandonata è divenuta la loro base operativa. Qui vivono come una vera famiglia, continuando ad abbattere qualsiasi zombie si trovino davanti, nonostante le creature si siano evolute rispetto a quelle del primo film; ora sono divisi in tre tipologie: gli stupidi Homer, Hawking (quelli intelligenti) e, infine, la più micidiale, i Ninja.
Ma nel loro cammino non si imbatteranno soltanto nei zombie, infatti Tallahasse e compagnia incontreranno anche altri esseri umani, sopravvissuti all’epidemia e alla carneficina dei non morti.

Tra questi ci sono la bionda Madison (Zoey Deutch), che creerà scompiglio tra Columbus e Wichita, e la coppia formata da Albuquerque (Luke Wilson) e Flagstaff (Thomas Middleditch), molto simili a qualcuno che il gruppo ammazza-zombie conosce bene.
Dopo un litigio Little Rock, considerata la piccola della famiglia, fugge con l’auto insieme a un ragazzo misconosciuto, Berkeley (Avan Jogia), e il resto della combriccola si mette sulle sue tracce, prima che sia troppo tardi.

Tra momenti di puro caos che sfociano nella violenza e nella comicità, i quattro dovranno far fronte ai problemi che sorgono quando una famiglia improvvisata cresce e si evolve, come gli stessi zombie.

Zombieland: Doppio Colpo (Zombieland: Double Tap) uscirà nelle sale italiane il 14 novembre 2019, con Ruben Fleischer alla regia, su una sceneggiatura di Rhett Reese, Paul Wernick e Dave Callaham, e con Gavin Polone come produttore. La fotografia è a cura di Chung-hoon Chung, mentre la colonna sonora è composta da David Sardy.